/ NEWS

Arriva nelle sale dal 13 dicembre, per iniziare un percorso che lo porterà in tante città e cinema d’Italia lungo il 2019, Conversazioni atomiche, il nuovo film documentario di Felice Farina, prodotto da Istituto Luce Cinecittà e co-distribuito da Luce e Nina Film  (ELENCO SALE). Un film del tutto inusuale nel panorama produttivo italiano. Un documentario, con la struttura del road movie, lo spirito della commedia, gag di situazione da buddy movie, una sceneggiatura da film di conversazione e tantissimi tuffi in strepitose immagini di realtà e del passato, Conversazioni atomiche ha per protagonista un personaggio davvero rarissimo nel nostro cinema d’autore: la Scienza.

Il film di Farina arriva a Roma all’Apollo 11 (via Bixio, 80/a) con un programma speciale da giovedì 13 a domenica 16 dicembre: proiezioni giornaliere del film alla presenza del regista Felice Farina, del co-sceneggiatore e co-protagonista Nicholas Di Valerio e di un parterre di fisici, ricercatori, scienziati ad accompagnare questa particolarissima docu-comedy per approfondirne specifici aspetti e questioni.

Questo il programma degli appuntamenti all’Apollo 11: giovedì 13 dicembre ore 21.00 saranno presenti in sala il regista e Giovanni Amelino Camelia, professore associato di Fisica Teorica all’Università Federico II, Napoli; venerdì 14 dicembre ore 21.00 saranno presenti in sala lo sceneggiatore Nicholas Di Valerio e Luca Foggetta, fisico sperimentale, responsabile Beam Test Facility, Infn Frascati; sabato 15 dicembre ore 19.00 sarà presente in sala il regista Felice Farina; domenica 16 dicembre ore 20.30 saranno presenti in sala il regista e Andrea Ghigo, fisico sperimentale, responsabile divisione Acceleratori, Infn Frascati.

Il nuovo film di Farina - rara personalità di regista cinematografico appassionato e versato negli studi scientifici e soprattutto nella fisica – raggiungerà da metà dicembre alcune importanti piazze (come Roma, Milano, Firenze, Bologna) e sarà accompagnato nelle diverse proiezioni, oltre che dal regista e dal cosceneggiatore Nicholas Di Valerio, da alcuni ricercatori dell’INFN – l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, per creare un piccolo evento nell’evento: un dibattito con il pubblico in platea sui temi e luoghi toccati dal film, e sui frangenti più attuali e  appassionanti della ricerca scientifica italiana.

Applaudito nelle scorse settimane in importanti Festival di settore – e alla presenza di platee di specialisti – come il Festival della Scienza di Genova e il Trieste Science + Fiction Festival, Conversazione atomiche è una commedia scientifica dichiaratamente divulgativa che accompagna gli spettatori dentro i laboratori di ricerca più di avanguardia in Italia. "Conversazioni atomiche è una dichiarazione d'amore accorata e leggera alla scienza italiana, proposta in un’inusuale forma che fonde la commedia con il documentario". Così il regista Felice Farina descrive il docu-film con cui esplora le nuove frontiere della fisica attraverso la voce di importanti ricercatori e ricercatrici. "Il film – spiega –  è una sorta di road movie nel quale mi affianca riluttante Nicholas Di Valerio nei panni del cine‐operatore-cavia di una sfida donchisciottesca: rendere comprensibili e affascinanti argomenti come la gravità einsteiniana e la meccanica quantistica anche a chi è convinto di non capirne un accidente o, peggio, di non averne alcun bisogno".

 

VEDI ANCHE

LUCE CINECITTÀ

Ad