/ NEWS

 Si è tenuta l’Assemblea Ordinaria della FAPAV Federazione per la Tutela dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali, nel corso della quale è stato tracciato un bilancio delle attività condotte nel corso dell’anno e sono stati condivisi gli obiettivi per il 2019. È stato inoltre ratificato un nuovo importante ingresso in Federazione, quello di DAZN Italia, che a partire dal mese di gennaio farà ufficialmente parte della FAPAV.

Il tema della pirateria sportiva è stato, appunto, ampiamente trattato nel corso dell’Assemblea. Dopo l’evento “La galassia delle IPTV illegali” e la presentazione dei dati FAPAV/Ipsos, che hanno rivelato come oltre 4.6 milioni di persone guardino in Italia contenuti sportivi pirata, tra le priorità del nuovo anno vi è un rafforzamento delle attività di enforcement di contrasto a questo specifico fenomeno. Sin dalla sua implementazione sono 221 i siti bloccati che condividevano illecitamente opere di titolarità degli Associati FAPAV: “Le recenti modifiche introdotte nel Regolamento consentono in alcuni casi di velocizzare le procedure di blocco ordinate dall’Autorità. In questi ultimi mesi la Federazione ha intensificato l’utilizzo di questo strumento ottenendo nel 2018 il blocco di 117 siti”, ha specificato il Segretario Generale Federico Bagnoli Rossi. Tra le priorità del prossimo anno, la Federazione ritiene inoltre necessario un inasprimento della normativa sul camcording (ossia l’illecita registrazione video o audio di un film nelle sale), che rappresenta la fonte primaria della pirateria per quanto riguarda le nuove uscite cinematografiche.

VEDI ANCHE

PIRATERIA

Ad