/ NEWS

Affidata, in via definitiva, la progettazione del Museo Fellini a Rimini. Ad aggiudicarsi il bando per l'ideazione, la progettazione, la produzione e la fornitura dei contenuti e dei prodotti multimediali e dei servizi di progettazione degli allestimenti e delle tecnologie interattive è stato il raggruppamento composto da 14 soggetti, guidati dalla case cinematografica milanese Lumiere & Co di Lionello Cerri.

Il raggruppamento vincitore - si legge in una nota del Comune di Rimini - ha ottenuto un punteggio di 99,865 su 100, mentre al secondo e al terzo posto si sono classificati i raggruppamenti con mandatari la spagnola Mediaproduccion, di cui faceva parte l'architetto Fabio Novembre, con 91,145 punti, e la Ett, con il tre volte premio Oscar Dante Ferretti alla supervisione scientifica, con 87,957 punti. Il valore complessivo dell'aggiudicazione è di 2.303.868,87 euro di cui 1.952.000 per la ideazione, la progettazione, la produzione e la fornitura di contenuti multimediali e 351.868,87 euro per la progettazione e la direzione dell'esecuzione degli allestimenti e delle tecnologie. Dalla prossima settimana prenderà avvio il percorso di progettazione, che oltre al raggruppamento vincitore vedrà coinvolto anche il comitato tecnico-scientifico composto dal semiologo Paolo Fabbri, già direttore della Fondazione Fellini, dai critici, curatori e storici dell'arte contemporanea Luca Beatrice e Vincenzo Trione, dall'architetto Stefano Della Torre, dai critici e giornalisti cinematografici Laura Delli Colli e Mario Sesti, da Francesca Fabbri Fellini, nipote del maestro, e da Sergio Metalli, tra i maggiori esperti al mondo di scenografie digitali.

VEDI ANCHE

MUSEI

Ad