/ NEWS

Si terrà dal 30 marzo al 6 aprile la XVII edizione del BAFF  - Busto Arsizio Film Festival. La kermesse, organizzata da B.A. Film Factory, presieduta da Alessandro Munari, e dal Comune di Busto Arsizio, con l'Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni e diretta daSteve Della Casa e Paola Poli, vede, come ogni anno, l’immagine del festival affidata a un artista di fama, una scelta dettata dalla volontà di creare sinergie tra le diverse arti visive.Il manifesto dell’edizione 2019 del BAFF è stato realizzato da Gianluca Folì, classe 1978. Un talentuoso e pluripremiato illustratore di fama internazionale che, dal suo studio tra i vigneti dei Castelli Romani vicino Roma, porta avanti collaborazioni con tutto il mondo. Nel 2015 è stato insignito a New York della medaglia d’oro della Society of Illustrators.

A proposito dell’immagine che accompagnerà la XVII edizione del BAFF  Folì ha spiegato: "Le prime si sa, sono le idee più acerbe, quelle da sviluppare,  perché parlare di cinema attraverso una sola immagine non è cosa semplice.  In questi casi l’esperienza si deve scambiare continuamente con l’intuito per trovare le soluzioni che servono in quel momento per quel progetto e non un altro. E così è stato. Ho voluto raccontare come l’atto del guardare e del raccontare fossero parte del medesimo meccanismo basato sulla continua rielaborazione e ricostruzione della realtà e del mondo.  Il richiamo formale e cromatico che ha inizio dall’occhio della donna e che si ritrovano nell’occhio artificiale della  cinepresa, termina nella piazza di Busto Arsizio -all’interno della maglia- immersa in uno spazio onirico che non ha più un confine stabilito. Il risultato ottenuto, non mi ha lasciato nessun dubbio. Era l’immagine che stavo cercando". 

VEDI ANCHE

FESTIVAL

Ad