/ NEWS

Il 13 febbraio alle ore 19 l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi inaugura la mostra "Oreste Zevola: une révolution napoletaine". Al vernissage saranno presenti Alfredo Cafasso Vitale, curatore della mostra, Marina Gargiulo, curatrice e presidente dell’Archivio Oreste Zevola, Giusi Laurino, fondatrice di La Fabbrica delle Arti e Antonietta De Lillo. La mostra, in programma fino al 14 marzo, esporrà i disegni realizzati per il film Il resto di niente di Antonietta De Lillo, che combinano la Storia con la dimensione magica dell’esistenza, attingendo a piene mani dal patrimonio immaginifico della cultura napoletana per riportare in vita l’energia e il coraggio dei combattenti della rivoluzione del 1799. Un’esperienza che rappresenta uno dei momenti più alti del percorso creativo di Oreste Zevola.

Il 14 febbraio alle ore 19 Il resto di niente, il film ispirato all’omonimo romanzo di Enzo Striano, sarà proiettato alla presenza della regista Antonietta De Lillo. Prima della proiezione conversazione con Paolo Macry, autore del libro “Napoli. Nostalgia di domani” e Melanie Traversier, docente di storia all’Università di Lille e curatrice del libro “Le royaume de Naples à l’heure française”. 

VEDI ANCHE

MOSTRE

Ad