/ NEWS

Creare delle regioni 'cinema friendly' "in cui mettere a rete tutte le possibilità esistenti per chi viene a girare sul territorio, con tariffari chiari, indicazioni precise su dove si può girare, accordi con le Soprintendenze affinché diano risposte rapide così da snellire la burocrazia". È la proposta del sottosegretario al MiBAC con delega all'audiovisivo, Lucia Borgonzoni, che oggi al convegno 'Il Sistema cinema in Piemonte: le vie per la crescita e l'innovazione', ha sottolineato: "la prima regione a mettere in campo questa azione potrebbe essere proprio il Piemonte, molto attivo in questo settore e in cui c'è una sensibilità sul tema non scontata".

Il sottosegretario ha spiegato: "Se vogliamo attrarre produzioni sicuramente uno strumento è il tax credit ma non basta, ci vuole anche una semplificazione delle procedure. Quindi, come ministero stiamo intervenendo per quanto riguarda il nostro patrimonio, ma non possiamo farlo per quello regionale o comunale, per questo vogliamo mettere in moto e sensibilizzare anche le Regioni e i Comuni perché facciano lo stesso percorso per far diventare un regione 'film friendly' per tutta la filiera audiovisiva. Credo - conclude Lucia Borgonzoni - che il Piemonte possa essere pronto".  

VEDI ANCHE

MIBAC

Ad