/ NEWS

Dopo l'anteprima mondiale al festival Hot Docs di Toronto, arriva nelle sale italiane dal 10 giugno (e in anteprima italiana al Biografilm Festival di Bologna) il nuovo film di Gustav Hofer e Luca Ragazzi, Dicktatorship - Fallo e basta!. Gustav e Luca vivono insieme da tanti anni. Un giorno, a colazione, una battuta infelice rischia di mettere in crisi il loro rapporto di coppia: possibile che Gustav non si sia mai reso conto che Luca è un maschilista? E come mai anche un uomo progressista come Luca è capace di atteggiamenti sessisti senza neanche accorgersene? La discussione è il pretesto per iniziare un’analisi puntuale del loro – e nostro – Paese. Un viaggio alla scoperta delle storie di ordinario sessismo dell’Italia di oggi, tra integralisti cattolici, improbabili raduni per “uomini veri”, esperimenti scientifici rivelatori…

Incontrando diversi esperti nel campo della sociologia, della scienza, delle arti e persino del porno, provando ad orientarsi nell’intricato mondo dei rapporti di potere tra uomo e donna, Gustav e Luca guidano lo spettatore in un viaggio caleidoscopico e a tratti esilarante che li porterà a una conclusione inevitabile: sono gli uomini a dover cambiare, perché le donne, a quanto pare, lo hanno fatto già da tempo.

“Da dove nasce questa idea balzana della supremazia maschile? Come reagiscono gli uomini di fronte all'emancipazione femminile? Come mai un sistema apertamente misogino viene ancora preservato? Perché ancora oggi si educano in modo profondamente diverso i figli maschie e le figlie femmine? Le domande – affermano gli autori Hofer e Ragazzi - sono tante, e per cercare di rispondere alla più importante di tutte 'di chi è la responsabilità?' abbiamo indagato su quelli che secondo noi sono i pilastri del sessismo in Italia: la scuola, la politica, i media, la famiglia e ‘last but not least’ la Chiesa”.

VEDI ANCHE

DISTRIBUZIONE

Ad