/ NEWS

"Nel 2020, i progetti ammessi al Bio to B saranno equamente divisi tra registi uomini e registe donne, 10 per genere". Lo ha annunciato il direttore di Biografilm Festival Andrea Romeo sottolineando che la novità riguarda solo la fase del progetto. "Non ci siamo mai posti alcuna questione di genere sui registi, per quanto riguarda i film finiti, perché sarebbe come se nel Parlamento italiano, invece di intervenire per l’equilibrio di genere nella formazione delle liste, si intervenisse sugli eletti. Analogamente, non si può intervenire sui film selezionati da un concorso, ma sui progetti sì".

Applicare la pari opportunità di genere nella fase del progetto, secondo il direttore Andrea Romeo, significa molto di più di quello che può sembrare: "Il nostro obiettivo non è semplicemente quello di promuovere la scoperta e la realizzazione di film di registe donne, ma di invogliare maggiormente i produttori a realizzare film che coinvolgano sempre più figure femminili in tutte le fasi del processo creativo, aumentando così la percentuale di professioniste del settore".

VEDI ANCHE

BIOGRAFILM FESTIVAL

Ad