/ NEWS

TORONTO - Oltre al premio alla carriera a Nicola Piovani, compositore delle colonne sonore di oltre 150 film e premio Oscar per La vita è bella di Benigni, l’ottava edizione dell’Italian Contemporary Film Festival ha assegnato diversi altri riconoscimenti. Il premio del pubblico è andato per la prima volta a due film in ex aequo, Io sono Mia, dedicato alla vita di Mia Martini, ritirato dal direttore di Rai Italia Marco Giudici, e Nati due volte, ritirato dal regista Pierluigi Di Lallo. Il premio IC Savings, per gli elementi sociali e culturali italiani e canadesi, è stato conquistato dal regista Sean Cisterna e il produttore esecutivo Ken Cancellara per From the Vine. Luca Barbareschi ha vinto l’ICFF Special Achievement Award - Best Producer per i successi raggiunti nell’industria cinematografica e il contributo alla cultura italiana. Infine, l’ICFF Empire Community Award è andato al filmmaker italoamericano Nick Vallelonga, per il suo recente film Green Book, basato sulla storia vera di suo padre, noto come Tony Lip, un film già vincitore di ben tre premi Oscar 2019, come miglior film, per la migliore sceneggiatura e per l’attore non protagonista.

VEDI ANCHE

EXPORT

Ad