/ NEWS

Trieste Science+Fiction Festival, la manifestazione dedicata al mondo della fantascienza in programma dal 29 ottobre al 3 novembre nel capoluogo giuliano, si prepara a festeggiare tre importanti anniversari, celebrando tre pietre miliari del genere sci-fi attraverso numerose iniziative e alla presenza di ospiti internazionali.

Il primo anniversario sarà quello di Alien (1979), capolavoro di Ridley Scott e fortunatissimo cult fantascientifico che quest’anno compie i suoi primi 40 anni: per l’occasione, il film verrà proiettato al Trieste Science+Fiction in versione restaurata. Il festival annuncia anche la presenza del celebre documentarista Alexandre O. Philippe, che nel corso della manifestazione presenterà in anteprima italiana Memory: The Origins of Alien, in cui racconta le inquietanti origini del celebre cult. Grazie a materiali inediti appartenuti allo sceneggiatore Dan O'Bannon e al designer H.R. Giger, il documentario svela le ispirazioni alla base di Alien, dalla mitologia greca ed egizia ai fumetti underground, dalla letteratura di H.P. Lovecraft all'arte di Francis Bacon, fino alle allucinazioni oscure di O'Bannon e Giger. Specializzato in indagini sul cinema, Philippe è autore di numerosi documentari, tra cui il famoso The People vs. George Lucas che esplora il mondo dei fan della saga di Guerre stellari e del suo creatore.

Il festival festeggerà anche i primi 20 anni di Matrix (1999) di Lana e Lilly Wachowski, che verrà proiettato a Trieste in versione rimasterizzata. Grandi festeggiamenti anche per Star Trek (1979) di Robert Wise, il primo film dedicato all’omonima serie fantascientifica che, a 40 anni dall’uscita nelle sale, verrà proiettato al festival in versione restaurata. Dietro la macchina da presa il regista di Ultimatum alla Terra (1951) e Andromeda (1971), che porta sul grande schermo le imprese della U.S.S. Enterprise e il mitico universo di Star Trek.

VEDI ANCHE

FESTIVAL

Ad