/ NEWS

FRANCOFORTE - Siamo al terzo giorno, e il festival ne dura quattro. E quindi, riassunto di quanto è successo. La cerimonia d’apertura si chiude con il benaugurale innaffiamento del Golden Tree, con la speranza che cresca in questi giorni. E con il film di apertura Sheep Hero, su di un pastore olandese. Le pecore saranno un filo conduttore del festival, c’è addirittura un grande progetto di documentario sulle pecore, prima specie animale a passare al servizio dell’uomo, fino a giungere alla pecora clonata Dolly. E si vedono pecore in qualsiasi contesto e nazione…

Golden Tree Festival prevede la sezione Joint Meeting Hall, per presentare progetti e cercare/trovare coproduzioni, e una sezione Forum, per gli approfondimenti. Qui si è tenuta una sessione sulle piattaforme per distribuire documentari. Tre esperienze interessanti: GuideDoc, portale spagnolo, quella di Singapore, raccontata dal simpaticissimo produttore  e membro della giuria Justin Delmen, e Youku, rappresentato qui dal vicepresidente, Chao Gan. Alla mia domanda se pensano di seguire Netflix anche nel non voler comunicare i numeri di abbonati e visualizzazioni, e su come dividono i ricavi, viene fuori che  per fortuna quel modello non si replica. In Spagna i dati sono pubblici e i ricavi sono distribuiti 50/50 con i produttori e autori, a Singapore si parla di redistribuzione legata alle visualizzazioni, e Youku assicura piena accessibilità ai dati, ma soltanto a produttori ed autori per non legare il successo dei film soltanto ai “like”.

Chao Gan è una bella scoperta. Abituati a trattare con “esperti di marketing”, quando trovi un responsabile della produzione di documentari che è un autore, senti scorrere miele nelle orecchie. Si parte dalle storie, poi si riesce anche a coniugarle con le app che possono produrre vendite e ricavi paralleli, ma “Content is King”. Questa è una bella sorpresa, e ci fa sperare che “le formule magiche” per film e documentari di successo siano finalmente storie del passato. Intanto, nel multisala Cinestar i 19 film in concorso li puoi trovare accanto ai blockbuster americani, ed è bello saperli vicini di sala.

VEDI ANCHE

FESTIVAL

Ad