/ NEWS

Parte con il supporto del Miur e del Mibact il nuovo progetto educativo di Alice nella città “Non solo per Fiction”. Dal 2 al 5 dicembre Alice, con il presupposto che la scuola ha anche la funzione di educare alla legalità, discuterà di mafia nei e con i licei romani J.F Kennedy e E. Montale, attraverso le serie televisive amate dai più giovani insieme ai loro protagonisti, a giornalisti e a magistrati.

“Siamo convinti che partire dai giovani sia fondamentale per costruire gli anticorpi capaci di resistere alla criminalità organizzata e fare rete nel territorio” dichiarano Fabia Bettini e Gianluca Giannelli, direttori di Alice nella città. Partendo dalle immagini si cercherà di ricostruire gli episodi di cronaca e di contestualizzare i fatti, sconnettendo diversi piani di analisi (economico-sociali, culturali e politici) distinguendo gli aspetti oggettivi delle biografie personali e familiari dalla finzione, si racconterà la mafia smitizzandola insieme ai tanti protagonisti che la combattono tutti i giorni.  Grazie alla collaborazione con l’Associazione Produttori Audiovisivi (APA), il progetto attingerà alla library dei maggiori network nazionali e coinvolgerà negli incontri i produttori che hanno realizzato le serie, mentre grazie alla collaborazione con il Mensile CIAK si curerà la redazione di testi critici e approfondimenti.  L’Osservatorio Regionale per la Legalità supporterà il progetto coinvolgendo negli incontri magistrati ed esperti, proseguendo nelle scuole il percorso già avviato insieme l’estate scorsa a Tor Bella Monaca con l’arena estiva R-estate a Torbella allestita a Piazza Castano. Verranno così analizzate non solo le serie che sono entrate maggiormente nell’immaginario dei giovani, ma anche la criminalità organizzata tra gli anni ’70 e gli anni ’90, verranno mappati diversi quartieri di Roma da Centocelle al Pigneto, da Ostia al Centro storico in un’andata e ritorno tra realtà e finzione da Romanzo Criminale a Suburra, passando per La mafia uccide solo d’estate. Si discuterà di mafia a 360 gradi dai fatti romani alla strage di via D’Amelio.

Interverranno gli attori Daniela Virgilio, Alessandro Roja, Federica Sabatini, Anna Foglietta e Angela Curri, Edoardo Levantini  della Commissione Antimafia,  Gianpiero Cioffredi, Presidente dell’Osservatorio per la legalità della Regione Lazio e i direttori di Alice nella città, Fabia Bettini e Gianluca Giannelli. La rassegna è realizzata dalla ACPlaytownRoma, in coproduzione con l‘Associazione Produttori Audiovisivi APA, in collaborazione con Ciak, l’Osservatorio Regionale per la Legalità della Regione Lazio  ed è rivolta alle scuole del Lazio grazie al sostegno di del Miur e del Mibact.

A questo link il programma completo.

VEDI ANCHE

EVENTI

Ad