/ NEWS

Record storico d'incassi per l'esordio alla regia di Checco Zalone: Tolo Tolo, quinto film dell’attore pugliese da lui stesso, per la prima volta, anche diretto. Nel suo primo giorno di programmazione la pellicola, uscita in più di mille copie, sfiora gli 8,7 milioni di euro al box office, con oltre 1.175.000 presenze, diventando il film con il miglior incasso di sempre nella storia del cinema italiano nelle prime ventiquattro ore in sala, superando anche il record che fu di Quo Vado? (7.341.414 €), campione di incassi del 2016 che vedeva Checco Zalone nei panni di un impiegato statale con l’unico obiettivo dello stipendio a fine mese. 

Il film è distribuito da Medusa e prodotto dalla Taodue Film di Pietro Valsecchi, che commenta con soddisfazione: "Checco Zalone ha riunito gli italiani dentro le sale cinematografiche. Un risultato incredibile che mi rende ancora più felice perché premia l'opera prima di Checco come regista, una scommessa vinta non solo per gli incassi ma anche per la riuscita del film, che ha saputo divertire ed emozionare grandi e piccoli al di là di ogni divisione ideologica. Il nuovo decennio inizia bene per il cinema italiano grazie a questa iniezione di fiducia e di incassi che ricadono su tutto il sistema cinematografico".

'Il cinema è vitale, perchè è la forza del prodotto che lo rende vivo e sempre nuovo", commenta all'ANSA il presidente dell'Anica Francesco Rutelli. "Il trionfo di Zalone ci dice proprio questo. Dopo un anno di successi di grandi film americani, con incassi e pubblico in forte crescita, il boom di Tolo Tolo conferma la vitalità del nostro cinema: quattro film sui primi cinque nel botteghino di Capodanno - anche Garrone, Ficarra e Picone, Ozpetek - sono italiani".

 

VEDI ANCHE

BOX OFFICE

Ad