/ NEWS

Berlinale Talents ha selezionato 255 talenti - 126 donne, 123 uomini e sei persone che preferiscono non specificare il proprio genere - da 86 paesi per la sua 18esima edizione. Cinque di questi vivono e lavorano in Italia. Sono il regista Nazareno Manuel Nicoletti, autore di Moj brate - My brother, che ha debuttato a Locarno 68, mentre il suo documentario Up To Down è stato in concorso a Karlovy Vary e a Visions du Réel; Zelia Zbogar, distributore di Funne. Le ragazze che sognavano il mare e The Hate Destroyer; Alessandro Amato, produttore di Maternal e Candie Boy; Liryc Dela Cruz regista dalle Filippine e Beniamino Barrese autore dell'acclamato doc La scomparsa di mia madre.

Selezionati anche quattro talenti italiani che vivono all'estero. La dop Camilla Topuntoli, residente in Svezia; Thomas Kunstler, stop-motion animator, che vive in Grecia; Maria A. Ruggieri, sales agent per “Asian Shadows” con base in Cina; la scenografa Isabella Bruno, dal Regno Unito.

I 255 talenti prenderanno parte a un intenso programma di sei giorni e 100 eventi a Hebbel am Ufer, dal 22 al 27 febbraio. 

VEDI ANCHE

BERLINO 2020

Ad