/ NEWS

Il documentario Venezuela, la maledizione del petrolio, diretto da Emiliano Sacchetti, sarà proiettato in Francia, venerdì 13 marzo alle ore 10:00, presso la Sala Maurice Ravel del Palazzo dei Congressi di Le Touquet-Paris-Plage, nell’ambito del FIGRA - Festival Internazionale di Grandi Reportage e Documentari su società.

Il film, prodotto da Gioia Avvantaggiato per GA&A Productions, in coproduzione con Gruppe5/ZDF e in associazione con ARTE, RTS, SVT, NRK, è presentato nella selezione ufficiale del Concorso Internazionale per lavori oltre i 40 minuti, sarà proiettato per il pubblico alla presenza della Giuria e sarà seguito da un incontro con la produttrice, che concorre anche al premio Arnaud Hamelin, premio conferito al produttore che maggiormente incarna i valori difesi dal celebre fondatore del Festival: tenacità, coraggio, curiosità internazionale e soprattutto indipendenza dai poteri politici, economici o mediatici.

Attraverso testimonianze e pareri di esperti del settore, il documentario ripercorre le tappe dell'attuale crisi venezuelana, alimentata da una cattiva gestione della ricchezza petrolifera e dagli scontri politici in atto tra il governo in carica e l'opposizione. Mentre le superpotenze mondiali - Stati Uniti, Russia, Cina ed Europa - si schierano al fianco di Maduro o di Guaidó, seguendo i propri interessi personali, è il popolo venezuelano a fare le spese dei diversi giochi di potere in atto, in una crisi umanitaria senza precedenti.

Il film ci porta nelle strade di Caracas, lungo la frontiera con la Colombia e in alcuni dei barrios più violenti al mondo, intrecciando storie di venezuelani che sono stati costretti a partire (o che si rifiutano di andarsene) con quelle dei principali attori politici, economici e sociali del panorama internazionale.

VEDI ANCHE

DOCUMENTARI

Ad