/ NEWS

BERLINO - Il regista iraniano Mohammad Rasoulof non sarà alla Berlinale per accompagnare il suo film in concorso There is no Evil. Il governo iraniano gli ha infatti confermato in divieto a viaggiare fuori dal paese. Il passaporto del cineasta è stato ritirato nel 2017 al suo ritorno da Cannes dove aveva presentato A Man of Integrity, vincitore del premio come Miglior Film a Un Certain Regard. Rasoulof era stato anche condannato a un anno di prigione per "propaganda contro la Repubblica Islamica", condanna mai scontata, ed è tuttora sottoposto a un'interdizione dal girare film, tanto che There is no Evil è stato realizzato in segreto. 

VEDI ANCHE

BERLINO 2020

Ad