/ NEWS

La paura del coronavirus affonda il box office nordamericano: le vendite di biglietti ai botteghini lo scorso fine settimana hanno generato 55,3 milioni di dollari di incassi tra venerdì e domenica, il livello più basso degli ultimi 20 anni nonostante tre debutti nelle sale con Bloodshot con Vin Diesel, The Hunt e I Still Believe. Soltanto Onward della Disney, uscito lo scorso week end, si è salvato superando la soglia dei 10 milioni di dollari mentre la sorpresa, almeno per Hollywood, è stato il buon risultato di un film low budget uscito sottotraccia e basato su temi religiosi: I Still Believe (nella foto) ha venduto più biglietti degli altri due nuovi film con 9,5 milioni di incassi in 3250 cinema, recuperando praticamente i 10 milioni di dollari investiti.

Un dramma romantico con KJ Apa (Riverdale) e Britt Robertson (Under the Dome), racconta la storia vera del cantautore cristiano Jeremy Camp e della sua prima moglie Melissa Henning-Camp, a cui venne scoperto un cancro terminale durante la luna di miele.

Rispetto all'ultimo week end, quello che si è appena concluso ha chiuso con un -44% di incassi e un -60% rispetto allo stesso periodo del 2019. L'ultima volta che i botteghini erano stati così bassi era stato nel fine settimana di metà settembre 2000 (54,5 milioni, l'equivalente in dollari di oggi di 83 milioni), ma era addirittura andata meglio (anche se di poco) dopo le stragi dell'11 settembre 2001. Il verdetto degli addetti ai lavori è che Hollywood ha avuto il suo peggior risultato da quando, negli anni '80, sono cominciate le rilevazioni del box office.

In parte il risultato negativo dello scorso week end è legato alla decisione di molte grandi catene di ridurre gli afflussi alle sale del 50% nello sforzo di mantenere la distanza di sicurezza tra gli spettatori. Altri cinema avevano chiuso del tutto in zone della Pennsylvania e New Jersey, mentre a New York c'era stata una serrata anche nei locali dedicati al cinema indipendente come Metrograph, Alamo Drafthouse, BAM, Film Society at Lincoln Center, Nitehawk Cinema, IFC Center e Film Forum. Altre chiusure saranno annunciate nelle prossime ore e nei prossimi giorni, anche alla luce dell'ordine dei Cdc di limitare gli eventi con più di 50 persone.  

VEDI ANCHE

BOX OFFICE

Ad