/ NEWS

Nel bel mezzo dell'emergenza covid19 la cultura non può fermarsi. L'Associazione Luciano Vincenzoni lancia la sesta edizione del concorso dedicato al grande sceneggiatore e soggettista trevigiano. E' dal 2015 che l'Assessorato alla Cultura del Comune di Treviso si impegna nella promozione della cultura cinematografica con l'istituzione di un riconoscimento riservato a soggetti e musiche da film, realizzati da giovani under 35. Oggi il concorso viene organizzato dall'Associazione Luciano Vincenzoni, presieduta da Paolo Ruggieri e composta da appassionati cinefili con l'obiettivo di valorizzare talenti, che vogliano intraprendere un percorso professionale nella produzione cinematografica. 

Due le sezioni in concorso: la scrittura di soggetti cinematografici a tema e genere libero e la composizione di brani musicali che prevedano l'impiego di uno o più strumenti (parzialmente o nell'insieme) quali flauto, clarinetto, fagotto, trombone, chitarra, arpa, violini, viola, violoncello, contrabbasso o percussioni. La composizione musicale dovrà essere adattata a una sequenza de Il gobbo di Carlo Lizzani, film del 1960 al cui soggetto ha lavorato proprio Vincenzoni. 

Le opere dovranno essere inviate entro il 30 giugno 2020 da soggettisti e compositori italiani che, alla stessa data abbiano compiuto 18 anni e non superato i 35. 

Due giurie esamineranno i lavori in gara: quella dei soggetti avrà come presidente onorario Enrico Vanzina, sceneggiatore e produttore cinematografico mentre alla sezione musica, proposta per il secondo anno, si dedicherà una giuria presieduta da Giuliano Taviani, compositore di colonne sonore di film di successo, tra i quali alcuni per la regia del padre Vittorio e di Paolo Taviani, dei fratelli Vanzina e di Ferzan Özpetek. Tra i giurati della edizione 2020 figura anche il compositore Carlo Crivelli.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito premiovincenzoni.it

VEDI ANCHE

BANDI

Ad