/ NEWS

Giovedì 2 aprile si celebra la XIII Giornata Mondiale della consapevolezza sull’autismo – WAAD, World Autism Awareness Day – istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale dell’ONU per richiamare l’attenzione di tutti sui diritti delle persone con sindrome dello spettro autistico e delle loro famiglie. Le loro vite e le loro storie sono raccontate nel film The Specials - Fuori dal comune con Vincent Cassel e Reda Kateb, nei panni di Bruno e Malik, dediti all'educazione dei bambini autistici.

Le persone affette da autismo e deficit comportamentali sono tra le più fragili e penalizzate dalla quarantena, in quanto molte associazioni sono chiuse o non possono più seguire le famiglie nei complicatissimi giorni che il nostro Paese sta vivendo. L'isolamento domiciliare ha imposto infatti un grosso freno alle attività che seguivano le persone autistiche, costrette in casa o spesso isolate in strutture a loro riservate, lontane dalle proprie famiglie da settimane. In questo momento di emergenza collettiva in cui il Covid19 non dà tregua a nessuno, i disagi e i problemi che ne conseguono per tutte queste persone sono inimmaginabili.

Quando torneremo alla vita normale, arriverà nelle sale italiane The Specials - Fuori dal comune di Olivier Nakache e Éric Toledano, che attraverso le interpretazioni di Vincent Cassel e Reda Kateb, porta alla luce e affronta le problematiche quotidiane vissute da ragazzi affetti da autismo, storie vere, tratte da esperienze reali delle Onlus parigine e dei casi sotto la loro tutela. L'uscita del film era prevista per il 30 aprile, distribuito in sala per Europictures da Lucky Red, ma lo vedremo al cinema appena le restrizioni governative saranno cessate. In programma anche un’anteprima di beneficenza, il cui ricavato andrà all'ANGSA - Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici.

Disney+ offre invece un contenuto per avvicinare adulti e bambini alla tematica: Float. Un padre scopre che suo figlio è diverso dagli altri bambini in un modo davvero singolare. Per sfuggire al giudizio altrui, il padre cerca di tenere il bambino lontano da sguardi indiscreti, ma quando le capacità di suo figlio diventano pubbliche, deve decidere se continuare a nasconderle o accettare suo figlio così com’è. Scritto e diretto da Bobby Rubio e prodotto da Krissy Cababa, Float è un cortometraggio che fa parte del progetto SparkShorts di Pixar, voluto dallo studio di animazione, per trovare storie uniche e nuovi talenti. La storia di Float nasce dall’esperienza personale di Bobby Rubio e racconta di un padre e di un figlio, del loro amore e del percorso che porta all’accettazione reciproca. La diversità è rappresentata in modo immediato ma positivo, con il bambino che vola mentre gli altri camminano.

VEDI ANCHE

SOLIDARIETÀ

Ad