/ NEWS

SeeYouSound Torino, festival internazionale di cinema a tematica musicale, è stato tra i primi eventi a subire la sospensione a causa dell’emergenza Coronavirus, proprio nel pieno svolgimento della sua sesta edizione (21 febbraio - 1° marzo). Tra gli appuntamenti il nuovo contest per sonorizzazioni originali Frequencies, rivolto a musicisti, producer e sound designer under 35 e curato da Riccardo Mazza (Project-To, Scuola APM Saluzzo, Experimental Studios).

Lanciata nel 2019, la call di Frequencies ha permesso di selezionare i finalisti Simone Blasioli, Simone Castellan (nella foto) e Giovanni Corgiat, a cui si è aggiunto il vincitore di Solitunes Fest 02 Guglielmo Diana, che avrebbero dovuto partecipare all’esclusiva residenza artistica agli Experimental Studios e proporre le proprie sonorizzazioni originali durante il festival.

Nel contesto attuale, il percorso di Frequencies si sposta online. "Le tecnologie sempre più accessibili stanno generando opportunità interessanti per le nuove generazioni di musicisti che si ritrovano ad affrontare la competizione della sfida. È in questo contesto che nasce Frequencies, che vuole essere la risposta della creatività umana alla sempre più crescente massificazione della produzione musicale generata dalle grandi piattaforme musicali in streaming", spiega Riccardo Mazza.

Venerdì 1° maggio alle 21.00 saranno trasmesse in streaming sulla pagina Facebook di Seeyousound (facebook.com/SEEYOUSOUND) le sonorizzazioni originali create dai finalisti del concorso, per musicare i quattro cortometraggi selezionati in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema firmati da Stan Brakhage, uno dei massimi autori del cinema sperimentale:

Simone Blasioli si esibisce sulle immagini di Desist Film, Simone Castellan sonorizza The Wonder Ring, Giovanni Corgiat restituisce la sua composizione originale per The Dante Quartet e Guglielmo Diana suona la sua nuova colonna sonora di Cat’s Cradle. Grazia Paganelli (Cinema Massimo MNC) introdurrà le esibizioni con un intervento su Brakhage, regista statunitense che, in quasi cinquant'anni di attività, ha diretto circa duecentocinquanta film con i quali ha esplorato momenti 'primari' della vita, rivendicando la possibilità di imprimere una nuova libertà alla visione sperimentando le valenze del suono e del silenzio.

Giovedì 30 aprile e venerdì 1° maggio, anche il programma di formazione riservato ai quattro giovani finalisti si terrà online. Il 2 maggio sarà annunciato il vincitore. 

VEDI ANCHE

CONCORSI

Ad