/ NEWS

“La pandemia del COVID-19 necessita di questa temporanea eccezione", si legge in una nota ufficiale dell'Academy of Motion Pictures Arts and Sciences, che, conscia dell’imprevedibile e complessa situazione sanitaria, la quale sta naturalmente causando ricadute anche sull’opportunità della riapertura delle sale cinematografiche, ha optato per una scelta transitoria, rispetto alle candidature agli Oscar 2021: quest'anno sono candidabili a ricevere la statuetta anche i film che debuttano in streaming, senza essere usciti nelle sale cinematografiche. 

L'Academy "crede fermamente che non ci sia modo migliore di sperimentare la magia dei film che vederli" sul grande schermo, "il nostro impegno su questo è invariato e irremovibile”, ma il virus, per quest’anno, ha modificato le regole. 

VEDI ANCHE

OSCAR

Ad