/ NEWS

Una biografia scritta, Enzo Ferrari: The Man and the Machine di Brock Yates, del ’91, quale testo base per Enzo Ferrari, biopic per il cinema, sceneggiato da Troy Kennedy Martin, interpretato da Hugh Jackman e diretto da Michael Mann: "Lavoro al film da vent'anni. Il suo vero potere è mostrare queste incredibili esistenze in circostanze estreme. In più, c'è un esplosivo mix di potere e bellezza letale della corsa. Sarà un dramma potente e questo è il motivo per cui la storia di Ferrari mi è sempre rimasta in mente".

Dopo una prolungata interruzione, Mann torna sul biopic di Ferrari, un progetto a cui lavora da anni: ambientato nel 1957, anno in cui la Ferrari rischiò la bancarotta e il suo fondatore finì sotto attacco del Vaticano, a seguito di un drammatico incidente d’auto che coinvolse una sua macchina durante la Mille Miglia di Indianapolis. Enzo Ferrari, in quello stesso maledetto anno, visse anche una questione paterna tremenda: perse il figlio Dino, di 24 anni, scomparso per la distrofia muscolare.

Le riprese sono fissate la prossima primavera e il ruolo di Enzo Ferrari sarà di Hugh Jackman, personaggio che in passato è stato interpretato da Sergio Castellitto, sempre in un biopic del 2003, e poi da Augusto Dallara, cameo di Ferrari nel Rush di Ron Howard.

VEDI ANCHE

PRODUZIONE

Ad