/ NEWS

Sedici anni fa Philip Roth pubblicava Il complotto contro l’America: dal 24 luglio Sky Atlantic e Now Tv propongono il titolo omologo in formato serie tv, una produzione HBO, dai creatori di The Wire.

Una domanda: "Come sarebbe andata se le elezioni presidenziali del 1940 negli Stati Uniti le avesse vinte il populista xenofobo Lindbergh?". Lo svolgimento della “risposta”, uno dei capitoli cruciali della Storia degli Stati Uniti, completamente riscritto dall’inquietante ucronia de Il complotto contro l’America, affidato all’interpretazione di Winona Ryder, Zoe Kazan e John Turturro

6 episodi per l’adattamento del Pulitzer Roth, che raccontano la nascita di un’America filonazista in cui proliferano antisemitismo e populismo. La serie riscrive la storia degli USA seguendo - dal punto di vista dei Levin, una famiglia ebrea di Newark, New Jersey - l’ascesa politica di Charles Lindbergh, aviatore con idee xenofobe e populiste che arriverà a legare a doppio filo il destino degli States a quello della Germania di Hitler

VEDI ANCHE

SERIE

Ad