/ NEWS

Prende il via venerdì 24 luglio a Venezia - e prosegue fino al 30 agosto, ogni venerdì e sabato alle 21 nella nuova Arena Giardini della Biennale - l’annunciata rassegna di film classici restaurati intitolata "Classici fuori Mostra".

La rassegna si apre con la proiezione di un capolavoro del cinema horror girato e ambientato a Venezia, Don’t Look Now (A Venezia… un dicembre rosso shocking, 1973), del regista britannico Nicolas Roeg, con Julie Christie e Donald Sutherland (restauro curato da StudioCanal). Don’t Look Now sarà presentato da un grande estimatore del film, il regista italiano candidato al premio Oscar Luca Guadagnino (Chiamami col tuo nome, Suspiria, Io sono l’amore), e dall’artista veneziano Giovanni Soccol, che aveva collaborato come art director con il regista Nicolas Roeg per tutta l’ambientazione del film a Venezia. In caso di pioggia, la proiezione verrà recuperata domenica 26 luglio.

In Don’t Look Now, dopo la morte della loro figlia, John Baxter (Donald Sutherland) e sua moglie Laura (Julie Christie) soggiornano a Venezia dove lui deve restaurare la chiesa di San Nicolò dei Mendicoli. Ma gravi pericoli incombono su di loro. Don’t Look Now è tratto dal racconto di Daphne Du Maurier Non dopo mezzanotte, ed è sceneggiato da Allan Scott e Chris Bryant. La fotografia è di Anthony Richmond.

Il critico del 'Guardian' Peter Bradshaw ha dichiarato: "Un’occasione unica per rivedere il film più compiuto di Nicolas Roeg: una brillante, per molti versi unica, fusione di erotismo e turbamento, con un senso per le immagini e le atmosfere che risuonerà a lungo nella vostra mente. Costellato in maniera affascinante di riferimenti alla cultura alta degli anni ’70, il film appare tuttavia più fresco che mai. È una storia di fantasmi, una meditazione sul tempo, la memoria e l’intensità dell’amore coniugale. Ed è un capolavoro".

Omaggio a Fulvio Roiter. Il giorno successivo, sabato 25 luglio alle ore 21, prima della proiezione di Fat City (Città amara, 1971) di John Huston, si terrà un omaggio al grande fotografo veneziano Fulvio Roiter attraverso la proiezione di un filmato con alcune tra le più belle foto in bianco e nero e a colori del celebre fotografo scomparso quattro anni fa. L’omaggio è realizzato in collaborazione con la Fondazione Roiter e il Comune di Venezia.

VEDI ANCHE

APPUNTAMENTI

Ad