/ NEWS

Notturno di Gianfranco Rosi è nella Selezione Ufficiale del Toronto International Film Festival, la cui line-up in 50 film è stata annunciata oggi, 30 luglio.

“Durante tre anni di viaggio in Medio Oriente, - racconta Rosi - ho incontrato le persone che vivono nelle zone di guerra. Ho voluto raccontare le storie, i personaggi, oltre il conflitto. Sono rimasto lontano dalla linea del fronte, ma sono andato laddove le persone tentano di ricucire le loro esistenze. Nei luoghi in cui ho filmato giunge l'eco della guerra, se ne sente la presenza opprimente, quel peso tanto gravoso da impedire di proiettarsi nel futuro. Ho cercato di raccontare la quotidianità di chi vive lungo il confine che separa la vita dall'inferno”.

Il film, girato nel corso di tre anni in Medio Oriente, sui confini fra Iraq, Kurdistan, Siria e Libano, per raccontare l'umanità oltre il conflitto, approderà a Toronto subito dopo la presentazione in Concorso alla Mostra del cinema di Venezia. Rosi torna a Toronto dopo Fuocoammare, già Orso d'Oro a Berlino e Nomination agli Oscar. È già presente un venditore per il Nord America, Submarine Entertainment, oltre a quello internazionale, The Match Factory.

In generale la lineup del festival vede come tratto saliente la parità tra registi e registe, con un 46% di film diretti da donne, tra cui Shadow in the cloud di Roseanne Liang, Beans di Tracey Deer, Enemies of the State di Sonia Kennebeck, Nomadland di Chloé Zhao e il debutto nella regia delle attrici Regina King (One Night in Miami) e Halle Berry (Bruised), infine A Suitable Boy, serie BBC di Mira Nair è il film di chiusura.

L'anno scorso i titoli a firma femminile erano il 36%. 

VEDI ANCHE

TORONTO 2020

Ad