/ NEWS

Dopo le aggressioni degli ultimi giorni, a Valerio Carocci, leader dei ragazzi del Cinema America, da oggi è stata assegnata la scorta. La misura di protezione, confermano all'Adnkronos fonti investigative, arriva dopo la violenta aggressione subita a Trastevere da un antagonista di sinistra e successiva al pestaggio di un anno fa, opera in quell'occasione di alcuni esponenti di estrema destra.

"Suscita reazioni fortissime questa notizia - scrivono i 100autori in un comunicato - Carocci è finito nel mirino perché accusato di 'essere amico delle guardie'. L’etichetta lo accompagna da quando alcuni ragazzi dell’America colpiti perché indossavano l’iconica maglietta amaranto, denunciarono e mandarono a processo i cinque giovani aggressori dell’area di estrema destra. 100autori rifiuta ogni forma di violenza, specialmente quella rivolta all’attivismo culturale partecipativo e non può che esprime solidarietà e vicinanza a Valerio e a tutti i ragazzi del Movimento. 100autori è al loro fianco, senza mezze misure. Pensare che un giovane coraggioso finisca sotto scorta è la prova che siamo diventati un paese pericoloso. Ci auguriamo che non ci sia alcun seguito a tali atti intimidatori, che a nostro avviso si inquadrano in un più ampio contesto nel quale, ogni giorno, assistiamo al pericoloso innalzamento dei toni e alla degenerazione del dibattito politico".

VEDI ANCHE

PICCOLO AMERICA

Ad