/ NEWS

Continuano gli Industry Days dell’Olbia Film Network. In programma un Panel sulle nuove forme di sostegno pubblico alla produzione cinematografica italiana al quale partecipano Ivan Olgiati di CNA, Marina Marzotto di AGICI, Federico Pedroni di Rai Cinema, Iole Giannattasio di DG Cinema e Audiovisivo e l'on. Anna Laura Orrico, sottosegretario Mibact con delega al Cinema e All’Audiovisivo. Modera Francesco Lattarulo, responsabile degli Industry Days. Il panel approfondirà le nuove forme di sostegno pubblico alla cinematografia italiana con focus sui bandi selettivi e i decreti Tax credit e Contributi Automatici e alle opere prime. 

La sera il Figari Film Fest proseguirà con le proiezioni dei cortometraggi in gara alle ore 21 in Piazza Dante alla presenza di pubblico e giuria di qualità tra cui le attrici Stella Pecollo e Francesca Cavallin, i registi Carlo Sironi e Pippo Mezzapesa e nomi internazionali come il regista francese Yves Piat, la regista portoghese Leonor Teles e la regista indiana Sandhya Suri, nonché illustratrice Chiara Sgatti e il fumettista Bepi Vigna. Le proiezioni come le attività professionali del Festival sono tutte su prenotazione e seguono le vigenti normative anti covid.  

“Dall’Olbia Film Network arriva un segnale importante - dice Orrico -  di incoraggiamento per tutta la filiera cinematografica. Un’industria che ha molto sofferto per la pandemia e per il lockdown ma che sta tirando fuori le energie migliori per ripartire. L’ho visto a Giffoni, l’ho visto a Venezia, lo vedo qui. Come governo abbiamo attivato tutta una serie di provvedimenti per aiutare il comparto, dal fondo emergenze da 335 milioni di euro agli interventi a sostegno ai lavoratori, dalle misure sul tax credit alle agevolazioni fiscali. Per il futuro, sarà fondamentale strutturare una sinergia stretta tra Mibact e Film Commission con l’obiettivo di alimentare il tessuto dell’imprenditorialità, della creatività e delle professionalità legate al mondo del cinema. Dobbiamo puntare sui giovani e sulla formazione, per formare nuove figure di imprenditori, con le necessarie competenze, nuovi creativi in grado di accedere ai contributi, penso ad autori e sceneggiatori, e nuove maestranze, con le professionalità richieste oggi”.

VEDI ANCHE

MIBACT

Ad