/ NEWS

Il Ca’ Foscari Short Film Festival, dopo aver dovuto rimandare l’evento rispetto alle date originarie di marzo, è finalmente pronto a festeggiare la sua decima edizione che si svolgerà dal 7 al 10 ottobre in maniera diffusa all’Auditorium Santa Margherita (registrazione online obbligatoria) e in altre storiche istituzioni veneziane, dove sarà possibile visionare in streaming o dal vivo le opere in programma: la Fondazione Ugo e Olga Levi, il Centro Candiani del Comune di Venezia, la Fondazione Querini Stampalia, la Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ D’Oro, il Museo di Palazzo Grimani, il Museo Archeologico Nazionale, la Fondazione Bevilacqua La Masa, il Concilio Europeo dell’Arte In Paradiso Art Gallery e l’Hotel NH Venezia Rio Novo.

Il cuore della manifestazione rimane il Concorso Internazionale con trenta opere provenienti dalle migliori università e scuole di cinema del mondo. Un tema accomuna molti dei lavori ed è il distacco, da quello meno immediato e più metaforico come può essere il rapporto tra allievo e maestro o tra una persona e la città in cui è cresciuta, a quello più lancinante genitori-figli, su cui si concentra anche la regista ceca Daria Kashcheeva con Daughter, candidato agli Oscar per il miglior corto di animazione 2020. In gara anche due italiane: Giulia Di Battista con Domani all’alba (foto) e Francesca Giuffrida con Mentre dormi. A decretare il vincitore una giuria tutta al femminile composta dall’attrice italo-giapponese Jun Ichikawa, dalla regista siriana Sulafa Hijazi e dall’attrice polacca Maria Mamona, protagoniste anche di un programma speciale.

Il programma è stato presentato nelle sede centrale dell’università da Flavio Gregori (Prorettore alle Attività Culturali dell’Università Ca’ Foscari), dalla direttrice artistica Roberta Novielli.

La Ca’ Foscari Honorary Fellowship va al maestro del brivido Dario Argento. Altri due nomi che hanno reso grande la cultura italiana nel mondo onoreranno il Festival con la loro presenza: Lorenzo Mattotti e Pino Donaggio, storico compositore di colonne sonore originario di Burano che ha collaborato con registi del calibro di Brian De Palma, Dario Argento e Pupi Avati. Mattotti è autore della locandina della decima edizione e presenterà il suo primo film La famosa invasione degli orsi in Sicilia come preapertura del festival il 6 ottobre, alle 18.30, alla fondazione Querini Stampalia e sarà poi protagonista di un incontro con il pubblico.

Charlie Tango presenterà in anteprima l’episodio pilota della nuova serie dei mitici Munchies, mentre Marie Elise Scheidt farà ritorno allo Short a dieci anni dalla vittoria della prima edizione per introdurre tre nuovi lavori. Una personale sarà dedicata al grande documentarista sperimentale indiano Amid Dutta e di altrettanto interesse sarà il focus sulla scuola francese Supinfocom Rubika, tra le più rinomate per quanto riguarda le opere d’animazione. Focus anche sulle cinematografie degli altri continenti con New African Cinema e East Asia Now con i cortometraggi di giovani registi africani e asiatici. Spazio poi ai giovani aspiranti videomaker di Ca’ Foscari con i video realizzati dagli studenti del Master in Fine Arts and Filmmaking con ospite Jacopo Chessa, presidente della Veneto Film Commission, e da quelli della summer school Films in Venice and Filming Venice. Tornano infine gli appuntamenti con il cinema delle origini con il programma speciale di Carlo Montanaro Dall’argento al pixel, quello con la videoarte italiana più recente di Lo sguardo sospeso e la consueta vetrina dedicata agli ultimi vincitori del VideoConcorso Pasinetti.

Confermati anche i due concorsi collaterali con la quarta edizione del Music Video Competition, dedicato ai migliori videoclip prodotti nelle scuole di cinema, e la settima del Premio Olga Brunner Levi, rivolto agli studenti liceali di tutto il mondo. Lo spettacolo della serata finale sarà un omaggio a Federico Fellini a cura del videoartista Igor Imhoff e dell’attore Marco Tonino. 

VEDI ANCHE

CA' FOSCARI SHORT

Ad