/ NEWS

"Continua a crescere l'impegno per turismo e cultura con le misure contenute nella manovra dibilancio". Così il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, nel presentare le principali misure appena varate. Il complesso delle misure decise dal Cdm - si legge nella nota del Mibact - prevede il forte rafforzamento di alcuni investimenti strategici, dalla tutela del patrimonio culturale, al rafforzamento delle misure per il cinema e lo spettacolo dal vivo, agli interventi per le strutture ricettive, le agenzie di viaggio e le tutele per i lavoratori. Le voci del bilancio del Mibact sono caratterizzate da un segno più.

Da sottolineare: la possibilità di spendere il bonus vacanze fino al 30 giugno 2021 (per chi lo avrà scaricato entro il termine già previsto del 31/12/2020); la proroga al 31/12/2021 del Bonus facciate (il credito di imposta del 90% per le spese sostenute per il restauro e il recupero delle facciate degli edifici); il rafforzamento del cinema e audiovisivo  con ulteriori 240milioni di euro annui sull'apposito Fondo che consentirà di rendere permanente l'aumento straordinario del tax credit introdotto nel 2020; il potenziamento strutturale del Fus con altri 50 milioni. Con i residui non spesi del Bonus vacanze verrà finanziato il prolungamento nel 2020 delle misure di sostegno a lavoratori e imprese del settore turismo, che saranno invece coperte nel 2021 con una parte significativa del fondo di 4 miliardi per i settori più colpiti dalle conseguenze dell'epidemia.

"Ogni intervento - dichiara il ministro Franceschini- sarà discusso e concordato con le organizzazioni del settore".

"Una scelta lungimirante, un riconoscimento del valore strategico per il paese di un comparto forte per creatività e produttività - commenta il Presidente dell’Anica Francesco Rutelli - È anche una sfida positiva per migliorare qualità dell'offerta e capacità competitiva nel mondo che cambia e cambierà, e per creare più buoni posti di lavoro".

Plauso anche dal presidente dell'APA Giancarlo Leone: "E’ la conferma di una politica lungimirante che il governo, e in particolare il MiBACT, stanno attuando verso l'industria culturale di questo settore. Grazie a queste misure sarà possibile proseguire il successo e la crescita della serialità, dei documentari, dei film e dell'animazione in Italia e a livello internazionale e attutire gli effetti della pandemia sui maggiori costi e rischi delle produzioni”.

L'AGIS per voce del suo Presidente Carlo Fontana "ringrazia sentitamente" il ministro e tutta la sua struttura per le misure varate: "Sono interventi che consideriamo importanti e strategici per un settore quanto mai fondamentale, in termini sociali ed economici, per il nostro Paese. L'azione del Ministro  si dimostra ancora una volta tempestiva ed importante. Per questo ribadiamo il nostro ringraziamento".

VEDI ANCHE

MIBACT

Ad