/ NEWS

E' morto oggi a Parigi, all'età di 69 anni per un cancro, il popolare attore francese Jean-Pierre Bacri, protagonista fra l'altro di Aria di famiglia e Il gusto degli altri. Lo ha annunciato il suo agente. Attore di teatro, poi di cinema, incarnava nell'immaginario collettivo dei francesi l'antipersonaggio spesso brontolone e annoiato, ma in fondo di grande umanità.

Era anche autore e sceneggiatore, suoi molti testi per il teatro oltre che per il cinema, spesso portati al successo insieme ad Agnès Jaoui, che era stata sua compagna. In carriera, Bacri ha vinto per 5 volte un Cesar (gli Oscar francesi), ricevendo fra l'altro premi per la miglior sceneggiatura con Jaoui per Smoking/No Smoking, Aria di famiglia, Parole, parole, parole... e Il gusto degli altri.

Brillanti, anticonformisti, empatici osservatori dei comportamenti umani, che riflettono in commedie mai scontate e con dialoghi fulminanti, Jaoui e Bacri hanno formato un duo artistico per oltre 25 anni. Nella vita non erano più una coppia (si erano conosciuti nel 1987, recitando a teatro 'Il compleanno' di Pinter), ma tra loro era restata la profonda complicita' e la voglia di scrivere solo insieme.

Un percorso in cui hanno conquistato, fra gli altri, 18 candidature ai Cesar (comprese quelle per i film di altri, solo da interpreti) di cui 11 vinti, sei per lei e cinque per lui. In Au bout du conte la coppia si destreggia fra sogni ed illusioni con personaggi che ricordano moderni protagonisti delle fiabe, in C'est la vie - Prendila come viene, presentato anche alla 12ma Festa di Roma Bacri ha interpretato di Max, disincantato organizzatore di matrimoni in guerra con staff, sposi e ospiti in preda a mille follie, diretto dagli Eric Toledano e Olivier Nakache di Quasi Amici

VEDI ANCHE

LUTTI

Ad