/ NEWS

Una serie di rapimenti sta turbando una grande città metropolitana. Il possibile rapitore può nascondersi in chiunque. Il corto Long Pig sbircia nel lato oscuro e non convenzionale dell'umanità perché il male non segue mai un insieme specifico di regole e certamente non tiene conto dell'esistenza degli altri.  

"Racconto un senso di degrado e desolazione profonda, tanto fisici quanto umani – dichiara il regista Riccardo Suriano – Pensiamo alle periferie italiane, ma anche in quelle americane, poco cambia, alla povertà in cui versano migliaia di persone e dove non ci sono alternative. È lì che il male più facilmente che altrove si insinua come unica via possibile. Con questo short movie ho voluto raccontare proprio questo aspetto universale di umanità livellata verso il basso in cui siamo atrocemente tutti uguali”.

Suriano, classe 1985, è nato ai bordi della periferia di Roma dove trascorre infanzia e adolescenza nella borgata Sud-Est di Giardinetti. È durante l’università che lascia tutto per andare prima ad Edimburgo, e poi a Los Angeles dove resterà fino al 2019. Negli USA sviluppa la sua passione per la fotografia e la regia, inizia a girare documentari e spot pubblicitari per importanti brand. Tornato in Italia lavora a diversi cortometraggi. Lo caratterizzano la passione nostalgica per gli anni ’80 e ’90 e l'esperienza nel documentario. "Ogni giorno prendo ispirazione dalle parole di mio padre, Pino, che mi ha sempre spinto a vedere oltre, a guardare fuori dagli schemi qualsiasi situazione e a vivere ogni esperienza con sacrificio, passione e creatività. E per me questo è stato il più importante degli insegnamenti”, conclude il regista.

Long Pig ha vinto come Best Horror 2020 al Culver City Film Festival di Los Angeles, Best Horror Short 2020 all’Adbhooture Film Festival Kolkata (India), Best Horror 2020 al Milan Short Film Festival, Best Horror 2020 al Paris Film Festival, Best Thriller Short Movie al Vesuvius International Monthly Film Fest di Napoli, Best Horror 2020 e Best First Time Director 2020 al FilmCon Awards, Best Horror 2020 al Florence Film Awards di Firenze. E ancora è vincitore del Gold Award per la regia 2020/2021 all’International Independent Film Awards, del Silver Award Horror 2020 all’Hollywood Gold Awards di Los Angeles,  della Menzione d’Onore 2020 al Tokyo International Short Film Festival e al Venice Film Awards – monthly competition. Si è, inoltre, aggiudicato un Annual Finalist 2020 all’Under The Stars International Film Festival di Bari, al Sincine Film Festival di Mumbai, al Best Director Award di Londra, all’Anatolian Short Film Festival di Istanbul, 2nd Quarter Finalist al Golden Short Film Festival di Roma, è stato semifinalista al Venice Shorts 2020 (California), al Play Film Festival di Parigi, e ha ottenuto una menzione al Lisbon CineFest di Lisbona.

VEDI ANCHE

CORTOMETRAGGI

Ad