/ NEWS

Una carriera che merita un film mentre il protagonista è ancora nel pieno del proprio apice di successo professionale: il documentario Leonardo DiCaprio: Most Wanted! - in streaming gratuito su Arte in italiano -, di Henrike Sandner, ripercorre la storia di un successo mondiale.

Dal Titanic ai ruoli della maturità, all’impegno ecologico personale per la lotta contro il riscaldamento globale. A “Esquire”, in un'intervista di pochi giorni fa, ha inoltre citato due film italiani: 8 ½ di Federico Fellini e Ladri di biciclette di De Sica, tra i suoi 10 film del cuore

DiCaprio conosce il successo planetario a 23 anni, grazie al ruolo dell'artista squattrinato Jack Dawson interpretato nel film colossal diretto da James Cameron (1997): questo il momento professionale in cui ha preso vita il delirio collettivo ribattezzato all'epoca "Leomania". DiCaprio oggi è una stella certa nel firmamento diHollywood e un doc ripercorre la carriera attraverso estratti di film, filmati e interviste d'archivio, approfondimenti con critici cinematografici e giornalisti come Katja Nicodemus, Tim Cogshell e Brigitte Steinmetz, e registi che lo hanno diretto come Michael Caton-Jones e Agnieszka Holland.

Dal documentario di Sandner emerge un Leonardo DiCaprio che sa farsi "medium" e lascia entrare lo spirito dei suoi personaggi, ma non il Leonardo privato, che rimane territorio inaccessibile. 

Il suo ritorno al cinema è atteso in Don't LookUp di Adam McKay dove, con Jennifer Lawrence, interpreta una coppia di astronomi che deve avvertire il pianeta dell'arrivo di una cometa, una fantascienza umoristica prodotta da Netflix, con anche Cate Blanchett, Meryl Streep, Chris Evans, Timotheè Chalamet. 

VEDI ANCHE

ATTORI

Ad