/ NEWS

Un insieme di organizzazioni umanitarie, festival cinematografici, compresi il Sundance, la Berlinale, la European Film Academy e il Torino Film Festival, e rappresentanti dell'industria del cinema ha chiesto la liberazione di Tatsiana (Tanya) Hatsura-Yavorska, la direttrice del Watch Docs Festival in Bielorussia, che è stata arrestata, scrive Deadline, il 5 aprile per aver partecipato all'organizzazione di una mostra fotografica underground che celebrava gli operatori sanitari. Il Human Rights Film Network e l'International Coalition for Filmmakers at Risk hanno diffuso una lettera aperta chiedendo alle autorità di rilasciare Hatsura-Yavorska, considerata come una prigioniera politica, insieme agli altri prigionieri politici che sono stati arrestati nel Paese.

"Chiediamo alle autorità bielorusse a rilasciare immediatamente e incondizionatamente la nostra collega Tatsiana Hatsura-Yavorska e gli altri difensori dei diritti umani e di porre fine gli atti di aggressione giudiziaria contro di loro",        ha detto Florencia Santucho, direttrice del Buenos Aires International Human Rights Film Festival. "Sollecitiamo il governo bielorusso a rispettare il diritto di Tatsiana Hatsura-Yavorska alla libertà di espressione e alla libertà personale - si legge nella lettera - Hatsura-Yavorska ha offerto contributi essenziali alla cultura bielorussa e per la promozione di valori fondamentali che sono universalmente condivisi dalla nostra comunità cinematografica globale della quale il Watch Docs Festival in Bielorussia è membro".

La manifestazione bielorussa è parte dello Human Rights Film Network: "Non dimenticheremo la nostra amata collega Tatiana - si aggiunge -. Esprimiamo la nostra solidarietà alla sua famiglia". 

VEDI ANCHE

APPELLI

Ad