/ NEWS

Rendez-vous, il Festival del nuovo cinema francese, torna a Roma al Cinema Nuovo Sacher, dal 9 al 13 giugno, e con selezioni speciali alla Cineteca di Bologna e al Cinema Massimo di Torino. Quest’anno il festival mette al centro della scena le donne del cinema francese. Una panoramica di cineaste e attrici, volti noti ed esordienti, per offrire un’istantanea di un cinema creativo, vitale, plurale.

Ad aprire l’XI edizione della manifestazione è Antoinette dans les cévennes / Io, lui, lei  e l’asino presentato dalla regista Caroline Vignal. Si tratta di una commedia neo-western femminista - Label Cannes 2020 - che ha coronato la protagonista Laure Calamy con il César per la migliore attrice 2021 e  che uscirà in sala il 10 giugno con Kitchen Film. Rendez-vous presenta in anteprima Passion Simple (distribuito in Italia dal 17 giugno da Kitchen Film) di Danielle Arbid e J’ai aimé vivre là di Régis Sauder, due film strettamenti legati all’opera della scrittrice francese Annie Ernaux che ha indagato il femminile e il sociale.

La panoramica sul nuovo cinema francese si compone di un caleidoscopio di voci di giovani cineaste. L’homme qui a vendu sa peau / L’uomo che vendette la sua pelle della regista Kaouther Ben Hania è una favola politica, audace e sofisticata. Candidato all’Oscar 2021 come miglior film straniero, il film vede nel cast Yahya Mahayni, miglior attore a Venezia 77 nella sezione Orizzonti, e un’inedita Monica Bellucci nel ruolo di una gallerista senza scrupoli. A presentare il film a Roma, e poi a Bologna e Torino, il protagonista Yahya Mahayni. Il film esce in sala a fine agosto con Wanted Cinema.

Il Premio France 24 - Rendez-vous 2021 di quest’anno va all’esordio Sous le ciel d’Alice della giovane regista Chloé Mazlo, che presenta a Roma la sua opera prima con protagonista Alba Rohrwacher. Ci porta in viaggio nei Balcani la regista Aude Léa Rapin con Les héros ne meurent jamais. Il programma comprende anche tre commedie d’autore: sarà Jean-Paul Salomé a presentare a Roma La daronne / La padrina, una commedia insolente e brillante con Isabelle Huppert. Il film sarà nelle sale dal 14 ottobre, distribuito da I Wonder Pictures. Nicolas Maury, la star della serie Chiami il mio agente!, presenta a Roma, in anteprima nazionale, la sua opera prima: Garçon chiffon, che ha scritto, diretto e interpretato, Label Cannes 2020. Direttamente da Venezia 77, arriva a Roma Mandibules - Due uomini e una mosca di Quentin Dupieux. Il film sarà nelle sale dal 17 giugno, distribuito da I Wonder Pictures.

Sul fronte animazione sbarca a Roma Josep di Aurel, presentato dal festival in anteprima nazionale, insignito con il César 2021 come miglior film di animazione. Il regista Elie Wajeman, al suo terzo lungometraggio, in Médecin de nuit si cimenta con il noir, il genere per eccellenza del cinema francese. Il focus speciale del festival è dedicato a Emmanuelle Béart, attrice versatile, perfezionista e sensibile, che non ha mai smesso di vivere con intensità il suo tempo e di mettere la sua notorietà al servizio del sociale. L’attrice sarà a Roma per presentare, in anteprima nazionale, il suo ultimo film L’étreinte, al fianco del regista Ludovic Bergery. L’opera prima dell’attore riporta sullo schermo l’attrice, dopo un lungo periodo in cui ha consacrato il suo lavoro al teatro. Per il focus dedicato, il pubblico romano riscoprirà Un cuore in inverno, film del 1992 di Claude Sautet.

Rendez-vous Play è l'offerta audiovisiva dell'Institut Français Italia, sostenuta dal Ministero dell’Istruzione, che si rivolge ai ragazzi con un ricco catalogo di oltre 150 risorse audiovisive, disponibili in lingua originale e sottotitoli in italiano. L'offerta è gratuita e accessibile sia online sia nelle sale.

L'undicesima edizione del Rendez-vous offrirà, in collaborazione con la piattaforma italiana VoD Chili, anche una selezione di opere che valorizzano gli artisti francesi presenti al festival. I film con Isabelle Huppert, Adèle Exarchopoulos, Laure Calamy e Benjamin Lavernhe potranno essere scoperti o riscoperti online su Chili dal 9 al 13 giugno. Le proiezioni sono in versione originale con sottotitoli in italiano.

VEDI ANCHE

RASSEGNE

Ad