/ NEWS

Diffuse da Variety le procedure di sicurezza anticovid del 73° Festival di Cannes, annunciate dal segretario generale François Desrousseaux. Sarà obbligatorio l'uso delle mascherine durante tutte le proiezioni, ma le sale saranno utilizzate al 100%. Mascherina anche sul red carpet, distanziamento di un metro nelle file. Per ora non è prevista una zona dove i fans possano entrare in contatto con le celebrity, anche se la speranza di Desrousseaux è che a luglio le condizioni sanitarie siano migliorate tanto da permettere un'area dedicata. Le star potranno togliere la mascherina per il photocall e dentro alla Lumière. Per evitare gli assembramenti sarà adottato un sistema di prenotazione e sarà richiesta la massima puntualità. La Security adotterà dei sistemi di scanner che eviteranno la perquisizione di borse e zaini e quindi il contatto fisico con gli addetti. Sarà obbligatorio effettuare il tampone ogni 48 ore a meno che gli ospiti non siano stati vaccinati almeno 15 giorni prima dell'inizio del festival o abbiano un certificato di immunità corrispondente. Il passaporto vaccinale funzionerà come QR code per tutti i paesi che hanno introdotto questo tipo di documentazione, ancora allo studio le misure per i paesi arancioni (tra cui Usa e UK) e per quelli rossi. I tamponi saranno effettuati in una tensostruttura di 300 metri quadri, con un'attesa massima di 10', i test salivari saranno prenotabili online e saranno gratuiti per tutti gli accreditati con risultati entro sei ore.

VEDI ANCHE

CANNES 2021

Ad