/ NEWS

Il Premio Fipresci assegnato dalla critica internazionale è andato quest'anno a Drive my car di Ryûsuke Hamaguchi (Giappone). Per Un Certain Regard il vincitore è Un Monde di Laura Wandel (Belgio). Tra le opere prime della Semaine de la Critique, i giurati hanno scelto Feathers di Omar El Zohairy (Francia, Egitto, Paesi Bassi, Grecia).

Sempre a Drive my car è andato anche il Premio della Giuria ecumenica "per la sua meditazione poetica sul potere di guarigione dell'arte e delle parole, come veicolo di perdono e accettazione. Attraverso le immagini potenti di un lungo viaggio, il film si fa portatore di un messaggio universale: è possibile superare le barriere della comunicazione costituite dalle convenzioni, dalla classe sociale, dalla nazionalità e dall'handicap".   

Menzione speciale a Compartiment 6 di Juho Kuosmanen.   

VEDI ANCHE

CANNES 2021

Ad