/ NEWS

Amateur is a lover, la più completa retrospettiva italiana dedicata a Maya Deren (1917- 1961), considerata la prima donna del cinema indipendente americano, sarà ospitata dal 16 al 18 settembre a Bologna, alle Serre dei Giardini Margherita, nell'ambito della XIV edizione di Archivio Aperto, il Festival di Home Movies-Archivio Nazionale del Film di Famiglia dedicato alla riscoperta del patrimonio cinematografico privato e indipendente d'archivio.

Regista, antropologa, danzatrice, poetessa, scrittrice, fotografa, "gattara" - nel documentario The private life of a cat omaggia la sua adorata gatta Glamour Girl, anticipando la febbre per i cat videos contemporanei - amica di André Breton, Marcel Duchamp, Oscar Fischinger e Anaïs Nin, Maya Deren è una delle figure più influenti e carismatiche del cinema d'avanguardia americano: il suo Meshes of the Afternoon è considerato tra i migliori cento film americani di sempre, e il miglior cortometraggio. Le proiezioni del 16 settembre saranno accompagnate dalla sonorizzazione live Sound in transfigured time di Francesca Bono (Ofeliadorme) e Vittoria Burattini (Massimo Volume).

VEDI ANCHE

RASSEGNE

Ad