/ NEWS

E' giunto alla sua sesta edizione il Festival del cinema italo-serbo, organizzato dall’associazione culturale Excellence International in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Belgrado, l’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado, la Cineteca Jugoslava e il Centro Sperimentale di Cinematografia.

Patrocinato dal Ministero della Cultura e dall’Istituto Luce Cinecittà, il Festival diretto ed ideato da Gabriella Carlucci, è stato luogo di incontro per autori, produttori, distributori, giornalisti e attori del settore cinematografico. Ma anche per i tanti giovani che vogliono costruirsi una carriera in campo cinematografico con un premio ad hoc (“Short with a view on fe(a)uture 2021”) per il miglior cortometraggio realizzato da giovani under 30.Tra tutti i corti pervenuti, la giuria, tenendo conto del voto del pubblico, ha attribuito il Premio per il miglior cortometraggio a Castles in the sky di Boris Simic.

Il film si è contraddistinto per la creatività, l’originalità, e soprattutto per la qualità delle immagini, così come per il rapporto artistico e la coerenza. Pur nella brevità imposta dalla categoria filmica del cortometraggio, Castles in the sky traccia poeticamente un rapporto tra padre e figlio in un contesto di vita dura e difficile, mettendo in luce il dramma interiore del giovane protagonista che si trova combattuto tra la necessità di provvedere alle esigenze familiari e il desiderio di non cedere a compromessi e umiliazioni. Grazie alla fotografia, ai dialoghi e alle musiche lo spettatore è emotivamente coinvolto in questo dramma in cui si alternano senza sbavature amore e rabbia, dolore e dignità. Il Premio darà l’opportunità di essere messo in contatto con due società di produzione, una serba e una italiana, a cui presentare un trattamento per dare vita ad un cortometraggio da realizzare con mezzi professionali.

Al vincitore, Boris Simic, l’augurio di Gabriella Carlucci.”

VEDI ANCHE

COPRODUZIONI

Ad