/ NEWS

Torna a inizio ottobre DocuDonna, il festival internazionale che ogni anno dal 2019 rende per tre giorni Massa Marittima (Grosseto) la capitale del documentario a regia femminile. Sono 19 i film diretti da registe in concorso in questa terza edizione, che si svolge dall'8 al 10 ottobre presso il Palazzo dell'Abbondanza grazie al sostegno del Comune di Massa Marittima, sotto la direzione artistica di Cristina Berlini e con la conduzione di Silvia Lelli. Sei dei film selezionati saranno disponibili dall'8 all'11 ottobre in visione gratuita in streaming grazie alla piattaforma Streeen

Produzioni che arrivano da Francia, Iran, Stati Uniti, Irlanda, Olanda e Italia sono il cuore del programma, che prevede anche incontri con autrici e altre professioniste del mondo del cinema: un omaggio dedicato a Cecilia Mangini sarà curato dalla regista Mariangela Barbanente, una conferenza sulle registe del genere horror sarà tenuta dalla docente dell'Università di Amsterdam Patricia Pisters, e una proiezione speciale sarà quella di Shooting The Mafia, il film di Kim Longinotto sulla fotografia politica di Letizia Battaglia. Tutti i film saranno proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano e in inglese, a ingresso libero.

"DocuDonna è un progetto che nasce dall'esigenza di dare spazio alle tante registe di talento nel panorama internazionale - sottolinea Cristina Berlini, direttrice artistica e fondatrice del festival - che tuttavia faticano ad emergere in un ambiente ancora a prevalenza maschile e a raggiungere di conseguenza un pubblico vasto. I film arrivati, peraltro, testimoniano l'interesse di molte autrici per tematiche diverse da quelle abitualmente considerate 'femminili'.

L'edizione 2021 di DocuDonna conferma una volta di più che non c'è un tema che non possa essere affrontato con maestria da cineaste donne". "Un festival di assoluto livello, - sottolinea Irene Marconi, assessora comunale alla Cultura - che il Comune sostiene con orgoglio, perché offre alla cittadinanza nuovi stimoli culturali e allo stesso tempo consente di promuovere la città di Massa Marittima in un circuito di respiro internazionale". Per accedere al cinema sarà necessario esibire il Green pass, oppure un tampone effettuato nelle 48 ore precedenti. 

VEDI ANCHE

DOCUMENTARI

Ad