/ NEWS

Ieri è stato dato il via libera del Consiglio dei ministri, all'unanimità, al decreto che allenta ulteriormente le strette anti-Covid, riportando al 100%, in zona bianca, le capienze degli spazi culturali, in primis cinema e teatri. 

100autori accoglie con gioia questa importante notizia per tutti i lavoratori dello spettacolo e ringrazia il Ministro Franceschini per aver accolto l’appello dei cineasti. Come il Ministro, l’associazione è convinta della totale sicurezza di questi luoghi con l'utilizzo del green pass e di tutte le misure di prevenzione. 

"Un grande plauso al Ministro Franceschini che ha ottenuto il ritorno alla capienza piena per i cinema e i teatri, vivere la cultura e lo spettacolo collettivamente è un bisogno cruciale e ritornare all’esperienza condivisa in sala è una grande gioia" afferma il regista Roberto Andò, portavoce dei 100autori.

"Dopo due anni il cinema ritorna a essere il cinema. Era tempo che la capienza delle sale tornasse quella di sempre, ringraziamo il Ministro Franceschini per averci restituito il piacere pieno della visione in comunità che ci era mancato così tanto” dice lo sceneggiatore e regista, Stefano Sardo, Presidente 100autori.

"I film ci hanno aiutati visitandoci in casa in questi lunghi mesi di pandemia. Grazie alla riapertura completa delle sale potremo restituire la visita e goderne ancora più intensamente. Spero in una comunità che esca di casa con cautela ma senza paura per migliorare non solo la visione di ogni spettacolo in sala, ma la vita stessa, che si allarga quando siamo accanto agli altri” afferma il regista Daniele Luchetti.

“La magia e l’atmosfera unica del grande schermo in sala, il tempo libero e la socializzazione, il pensiero e il divertimento, la partecipazione e la sicurezza, la cultura e il filo con gli spettatori: tutto questo può tornare ad essere il cinema adesso. Va colta la vitalità creativa di oggi perché il pubblico partecipi in massa alla grande cura che è la sala” afferma la regista Wilma Labate.

100autori, infine, invita tutti gli italiani a tornare in sala e a vivere con serenità e in sicurezza l’esperienza profonda del grande schermo.

VEDI ANCHE

SALE

Ad