/ NEWS

Giunto alla quinta edizione l'Ocean Film Festival Italia, rassegna cinematografica che presenta una selezione dei migliori film provenienti dall'omonimo festival australiano, torna a viaggiare in Italia e sarà a Bologna il 19 ottobre al cinema teatro Antoniano. Free diving in acque incontaminate, surf di big wave, vela nelle acque gelate da Washington all'Alaska: tante storie di esplorazione e avventura in ambienti remoti e selvaggi, che hanno bisogno di protezione e salvaguardia dalle minacce climatiche e dell'inquinamento prodotto dalla plastica.

Tra i nove film in programma - tra corto e medio metraggi - figurano From Kurilis with Love, che porta alla scoperta delle isole Kurilis, tra Giappone e Kamchatka, grazie a un team di avventurieri e ambientalisti guidati da uno scienziato russo, "custode" delle isole; Race to Alaska, gara di endurance di 750 miglia tra Port Townsend, Washington, e Ketchikan, Alaska; Changing Tides in compagnia di Lucy Graham e Mathilde Gordon, che affrontano un lungo viaggio in kayak di 2042 km lungo l'Inside Passage, tra fiordi, canali e insenature dell'oceano Pacifico nord-orientale. Non mancano i delfini, a loro è dedicato Kate Hamsikova: The Sea to Me, cortometraggio su una storia di amicizia tra l'apneista irlandese Kate Hamsikova e Dusty, un delfino solitario.

L'Ocean Film Festival Australia nasce nel 2014 per promuovere l'esplorazione, la conoscenza, la tutela e il rispetto del mondo degli oceani attraverso i migliori film a loro dedicati, provenienti da tutto il mondo. Ogni anno presenta una selezione di film di lunghezza e stili diversi, dedicati a temi ambientali, sportivi, culturali e naturalistici. Il Festival è presente anche in Belgio, Italia, Nuova Zelanda, Inghilterra, Stati Uniti. 

VEDI ANCHE

RASSEGNE

Ad