/ NEWS

Inaugurerà domenica 31 ottobre al MIC – Museo Interattivo del Cinema la mostra Nella mano di King Kong, un omaggio al maestro degli effetti visivi Carlo Rambaldi e a una delle sue più celebri creazioni. La mostra, organizzata da Cineteca Milano in collaborazione con Fondazione Culturale Carlo Rambaldi, debutterà nell’ambito del Festival Piccolo Grande Cinema e resterà in programma fino a martedì 9 gennaio 2022.  

Carlo Rambaldi, autore degli effetti animatronici che diedero vita al gorilla gigante, fece trionfare l’Italia agli Oscar vincendo la statuetta per i migliori effetti speciali nel 1976 con King Kong di John Guillermin. Il film fu un vero e proprio successo mondiale: da allora King Kong fu destinato ad entrare nel mito.  

La mostra, nata dalla collaborazione tra la Cineteca Milano e la famiglia Rambaldi, in particolare i figli Daniela e Victor (presenti alla mostra sabato 6 novembre), intende onorare la memoria di un padre e celebrare quella del maestro, uno dei più grandi talenti del cinema italiano nel mondo. Per la prima volta saranno esposti materiali della collezione privata di Rambaldi, tra cui acquarelli e bozzetti originali del processo creativo del maestro, ma anche oggetti e diapositive per un percorso unico. 

Pezzo forte della mostra sarà la mano gigante di King Kong (dalle dimensioni di 6x2 mt), capolavoro insuperato di effetti speciali, per la prima volta esposta a Milano. Ad impreziosire la mostra, ci sarà anche un ricco programma di proiezioni, con 33 film tutti liberamente ispirati a King Kong, per ripercorrerne la fortuna cinematografica: oltre al grande kolossal del 1976, saranno anche presentati film muti restaurati con musica dal vivo, grandi classici e film di animazione dedicati ai più piccoli. Alcune delle proiezioni saranno accompagnate da incontri con professionisti del settore e membri della Fondazione Rambaldi. Parallelamente sul sito www.cinetecamilano.it sarà disponibile una selezione dei film in programma oltre ad alcuni filmati dell’Archivio Rambaldi.  

La mostra non vuole solo celebrare il Maestro Rambaldi, ma anche cercare di coinvolgere un pubblico trasversale e intergenerazionale rendendolo partecipe di un’esperienza attiva nella suggestiva location del Museo Interattivo del Cinema, grazie anche a momenti di gioco e quiz, laboratori e concorsi per bambini.

VEDI ANCHE

MOSTRE

Ad