/ NEWS

Torna, dal 9 al 14 maggio 2022, Working Title Film Festival – festival del cinema del lavoro. La sesta edizione si svolgerà in tre location della città di Vicenza: il Cinema Odeon – con la Nuova Sala Lampertico recentemente rinnovata – e i centri culturali Porto Burci e Caracol Olol Jackson. Riparte dunque – dopo un anno di pausa seguito alla quinta edizione interamente online dell’ottobre 2020 – la macchina dell’evento nato nel 2016 per incoraggiare, attraverso le arti cinematografiche e audiovisive, una riflessione sul tema del lavoro, soprattutto in rapporto con la società contemporanea e il contesto politico e sociale. Il festival è promosso dall’associazione Laboratorio dell’inchiesta economica e sociale Lies, con la direzione artistica di Marina Resta. Il bando di concorso internazionale si è aperto ufficialmente il 28 dicembre 2021, con la deadline per le iscrizioni fissata al 28 febbraio 2022. È possibile iscrivere opere audiovisive di qualunque genere sul tema del lavoro, in tutte le sue forme: manuale e creativo, collettivo e individuale, umano e robotizzato, del passato, del presente e del futuro. Confermate le tre sezioni di concorso: Lungometraggi & Mediometraggi, aperta a film documentari, di finzione e di animazione sul tema del lavoro di una durata minima di 31 minuti; Cortometraggi, aperta a film documentari, di finzione e di animazione sul tema del lavoro di una durata massima di 30 minuti; ExtraWorks, aperta a film ibridi, sperimentali, video arte, videoclip sul tema del lavoro, senza limiti di durata. Le opere dovranno essere state completate dopo il primo gennaio 2020 e non è richiesto che siano inedite. Tutte le opere in italiano devono essere sottotitolate in inglese, tutte quelle in lingua diversa dall'italiano devono avere i sottotitoli in italiano e/o in inglese. È possibile inviare le candidature sia via email sia tramite la piattaforma FilmFreeway. Tutte le informazioni, in italiano e in inglese, sono disponibili sul sito www.workingtitlefilmfestival.it.

VEDI ANCHE

BANDI

Ad