/ NEWS

Nella notte sono stati assegnati i prestigiosi premi dei Golden Globe. A causa delle polemiche relative alla scarsa diversità della manifestazione, la 79esima cerimonia è stata realizzata in forma privata, senza nessun tipo di diretta televisiva o streaming e senza neppure la presenza dei premiati.

Il premio più atteso, quello di Miglior Film Drammatico è stato assegnato a Il potere del cane di Jane Campion, che si è aggiudicata anche il premio alla Miglior Regia. Il film presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia ottiene anche un premio alla recitazione: il giovane Kodi Smit-McPhee è il Miglior Attore Non Protagonista. Il Miglior Film Commedia o Musicale è West Side Story di Steven Spielberg, che ottiene anche i premi di Miglior Attrice Protagonista e Non Protagonista, rispettivamente a Rachel Zegler e Ariana DeBose.

Delusione per i due registi italiani in concorso: da una parte Paolo Sorrentino con il suo È stata la mano di Dio cede il Miglior Film Straniero a Drive My Car del regista giapponese Ryūsuke Hamaguchi, dall’altra Enrico Casarosa con il suo film d’animazione Luca si arrende al nuovo classico Disney Encanto.

Il Miglior Attore Protagonista di un film drammatico è Will Smith, che riesce a vincere il premio dopo 5 nomination andate a vuoto, per Una famiglia vincente – King Richard, mentre sul versante commedia vince Andrew Garfield per il musical Tick Tick… Boom! Le migliori attrici protagoniste sono Nicole Kidman per il film drammatico A proposito dei Ricardo e la già citata Rachel Zegler.

La Miglior Sceneggiatura va a Belfast di Kenneth Branagh, la Miglior Colonna Sonora a Hans Zimmer per Dune, e la Miglior Canzone a No Time to Die, per l’omonima canzone di Billie Eilish, Finneas O'Connell.

Ma Golden Globe vuol dire anche premi per la televisione: qui a dominare è la serie targata HBO Succession, che vince il premio alla Miglior Serie e anche quelli al Miglior Attore Protagonista (Jeremy Strong) e Attrice non Protagonista (Sarah Snook). La Migliore Serie Commedia è Hacks, mentre la Miglior Miniserie è La ferrovia sotterranea.

Sul versante attoriale il coreano Oh Yeong-su vince un Golden Globe storico per il suo ruolo in Squid Game, mentre gli altri premi sono assegnati a MJ Rodriguez per Pose (Attrice Protagonista Drammatica), Jason Sudeikis per Ted Lasso e Jean Smart per Hacks (Protagonisti Commedia), Michael Keaton per Dopesick - Dichiarazione di dipendenza e Kate Winslet per Omicidio a Easttown (attore e attrice Miniserie).

VEDI ANCHE

HOLLYWOOD

Ad