/ NEWS

Prosegue dal 17 al 20 gennaio a Roma la quinta edizione di Fuorinorma. La via neosperimentale del cinema italiano a cura di Adriano Aprà. Appuntamento alla Casa del Cinema (largo Marcello Mastroianni 1). Nella Sala Kodak, Fuorinorma 5, realizzato con il contributo di MiC, CNA e Fondazione Cinema per Roma e il sostegno di Regione Lazio, presenta una selezione di film recenti di autori italiani, di lungo e di cortometraggio, di finzione, documentari, sperimentali, di animazione, tutti caratterizzati da una ricerca originale di nuovi modi espressivi e di temi inconsueti "esempi di opposizione creativa a un cinema italiano altrove stanco e ripetitivo – dichiara Adriano Aprà – ormai privo di ambizioni artistiche. In questi film che proponiamo, come in altri che abbiamo proposto e che proporremo, si respira invece innovazione, felicità di dialogare con gli spettatori in maniera diversa, progettualità utopica: segnali concreti che indicano una strada nuova del nostro cinema".

L’ingresso, sottoposto alle norme anti-Covid, è libero fino a esaurimento posti, con registrazione da effettuare presso la portineria a partire da un’ora prima dell’inizio delle proiezioni.

Lunedì 17 si parte alle 19.30 con la proiezione, in presenza dell’autore, di Assandira (2020) di Salvatore Mereu (introduce Adriano Aprà), una libera trasposizione del romanzo di Giulio Angioni che ripercorreva un’inchiesta giudiziaria per cercare di chiarire chi aveva appiccato il fuoco bruciando un agriturismo di Assandira e il rimorso bruciante per un figlio morto in mezzo alle fiamme che il protagonista, Costantino, non è riuscito a salvare. Seguono i cortometraggi Nel paese del calmo mattino (2019) di Alessandra Pescetta (introduce il film, in presenza dell’autrice, Dafne Franceschetti), alle 22.15, sulla giovane cantante coreana Miyeon, sconvolta dalla morte del padre e alla ricerca di una cura per la sua voce malata e debole lontano dalla città, che troverà rifugio e linfa vitale in una natura bisognosa; e Divine Way (2018) di Ilaria Di Carlo, liberamente ispirato alla Divina commedia, che ci conduce lungo l’epica discesa della protagonista attraverso un infinito labirinto di scalinate che intrappolano nel loro pericoloso paesaggio attraverso più di cinquanta magnifici luoghi. Alla proiezione sarà presente l’autrice.

Clicca qui per il programma completo

VEDI ANCHE

FUORINORMA

Ad