/ NEWS

Sono state 146 le produzioni cinematografiche realizzate in Toscana nel 2021, in collaborazione e con il supporto di Toscana Film Commission, con un incremento, rispetto all'anno precedente, attestato intorno al 100%. Il dato risulta superiore rispetto anche al periodo pre Covid, ovvero il 2019, quando le produzioni erano state 139, come spiega Toscana film commission, sportello d'accoglienza delle produzioni cinematografiche e audiovisive che scelgono di girare nella regione, dipartimento di Fondazione Sistema Toscan: "Se da una parte il 2020 era stato l'anno delle chiusure e del lockdown, il 2021 si è caratterizzato come l'anno della ripartenza, nel quale si sono realizzati i progetti rimandati dall'anno precedente e quelli nuovi, grazie all'adozione di specifici protocolli di sicurezza".

Le 146 produzioni audiovisive approdate in Toscana l'anno scorso, sono composte da 22 lungometraggi, 9 serie tv, 11 cortometraggi, 34 documentari, 36 set tra shooting fotografici, videoclip e spot commerciali, 34 format tv. Le giornate di lavorazione sono state in tutto 1094: 732 le giornate di ripresa e 362 quelle di preparazione. Per quanto riguarda la ricaduta economica si registra finora una spesa di circa 9,2 milioni di euro, dato che però non tiene conto di tutti i set: l'ipotesi di indotto economico per il 2021 è di oltre 13 milioni.

Tra gli attori ospitati in Toscana Penelope Cruz, Zoe Saldana, Brian Cox, Vanessa Incontrada, Pierfrancesco Favino, Nanni Moretti, Laura Morante, Marco Giallini, Sabrina Ferilli, Filippo Timi e Kasia Smutniak, insieme a Sarah Snook e Jeremy Strong.

"Si tratta di un bel risultato: sicuramente una buona notizia per i professionisti e le imprese che lavorano nell'indotto del settore - ha commentato il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani -. Ma l'effetto non si riduce al solo indotto. Sappiamo bene come cinema e televisione godano del potere magico di far conoscere in tutto il mondo luoghi a volte poco conosciuti, spingendo poi a visitarli": "I tanti set ospitati nel 2021 lasciano dunque ben sperare per un possibile aumento, in futuro, dei turisti che sceglieranno la Toscana, auspicabilmente in modo diffuso, per le loro vacanze".

VEDI ANCHE

FILM COMMISSION

Ad