/ NEWS

La quarantesima edizione del Bellaria Film Festival sarà affidata a una nuova direttrice artistica, Daniela Persico, che sarà affiancata nella direzione organizzativa da Approdi e dal Comune di Bellaria Igea Marina. Il Festival riapre al cinema in ogni sua forma e genere, tornando a essere la casa del cinema indipendente italiano, con due concorsi competitivi. Ritornano gli storici premi istituiti da Enrico Ghezzi e Morando Morandini: Premio Casa Rossa e Premio Gabbiano. Tante le novità: concerti, talk e masterclass con ospiti internazionali e una esibizione celebrativa per festeggiare la quarantesima edizione dello storico festival dal 12 al 15 maggio 2022.

La call per concorrere al Premio Gabbiano è aperta sulla piattaforma FilmFreeway.

La nuova direttrice artistica dichiara: "Sono felice di questa opportunità: Bellaria ha sempre rappresentato per me la casa del cinema indipendente italiano. Una casa speciale perché si affaccia sul mare: per questo cercheremo di organizzare un festival conviviale, ma al contempo aperto a ciò che arriva da lontano, mettendo in contatto chi oggi fa cinema dal basso in Italia con professionisti internazionali, creando uno spazio di confronto per gli autori di domani e coinvolgendo il più possibile il pubblico del futuro. Un modo di aprire nuove reti per affrontare le tante sfide del presente, mettendo al centro l'importanza del cinema come arte capace di riunire comunità pensanti".

Daniela Persico (Treviso, 1981) critico cinematografico, programmer e curatrice, vive a Milano. Dopo aver ricoperto diverse cariche all’interno del Locarno Film Festival (per cui lavora dal 2013), nel 2018 è diventata parte del comitato di selezione del festival e dal 2020 è Responsabile dei progetti speciali, tra cui lo spin-off primaverile del Festival, L'immagine e la parola e la Spring Academy. È presidente dell'associazione Filmidee, ne dirige la rivista online (www.filmidee.it) e la Summer School in Sardegna. Contribuisce alla programmazione del Festival dei popoli di Firenze e di IsReal – Festival di cinema del reale di Nuoro ed è consulente di diversi festival internazionali (tra cui Mannheim Heidelberg Film Festival e Nara Film Festival). Fa parte della commissione che assegna i fondi per i film in sviluppo della Piemonte Film Commission ed è stata tra i lettori per i progetti dei bandi ministeriali, insegna Film Critic and Programmer alla Scuola Civica di Cinema Luchino Visconti a Milano. Dal 2016 collabora al celebre Dizionario dei film di Paolo Mereghetti e ha pubblicato monografie su Claire Simon (2008), Wang Bing (2011), Ross McElwee (2013) e Emmanuel Carrère (2015), oltre a due libri sulla critica cinematografica: Cinema Is Not Dead. We Are (2015) e To the Wonder – Gli ultimi visionari (2016). Ha iniziato scrivendo sulle pagine milanesi di La Repubblica e collaborando a Filmmaker Festival.  

VEDI ANCHE

FESTIVAL

Ad