/ NEWS

In occasione del centenario della nascita del regista, prosegue il progetto speciale Carlo Lizzani: la Storia e le storie, promosso dalla Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del ministero della Cultura e realizzato dal Csc-Cineteca Nazionale in collaborazione con l'Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e la Casa del Cinema.

Il punto di vista originale che caratterizza questo ampio viaggio nell'opera del regista verrà presentato e discusso - mercoledì alle 17 alla Casa del Cinema di Roma - da storici, studiosi, critici cinematografici e colleghi di Carlo Lizzani. Si tratta di utilizzare una parte significativa del suo lavoro come una vera e propria radiografia del XX secolo, dal fascismo alla società del benessere, dal banditismo al terrorismo, dalla monarchia alla Repubblica, attraversando la storia del 'secolo breve' nella rivisitazione del cineasta, osservatore e testimone con il documentario, il cinema a soggetto, la fiction per la tv.

L'incontro, introdotto dai promotori del progetto Marta Donzelli, Vincenzo Vita e Giorgio Gosetti e coordinato dallo storico del cinema Giovanni Spagnoletti, è una sorta di manifesto per l'intera iniziativa che si articolerà fino alla fine dell'anno alla Casa del Cinema in collaborazione con il Liceo Visconti di Roma, la Cineteca di Bologna e la Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

All'incontro di mercoledì parteciperanno l'assessore alla Cultura di Roma Capitale Miguel Gotor, lo storico Ermanno Taviani, gli storici del cinema Andrea Minuz, Ivelise Perniola, Vito Zagarrio, il conservatore della Cineteca Nazionale Alberto Anile, il direttore della fotografia Blasco Giurato, i registi Giuliano Montaldo e Gianfranco Pannone.

VEDI ANCHE

ANNIVERSARI

Ad