/ NEWS

Il regista lituano Mantas Kvedaravičius, autore di film come Barzakh (2011), Mariupolis (2016) e Partenone (2019), catturato e assassinato dall'esercito russo a Mariupol all'inizio di aprile, sarà al Festival di Cannes con il suo ultimo lavoro, postumo. La sua fidanzata, Hanna Bilobrova, che era con lui al momento dell'uccisione, è stata in grado di riportare il girato e montarlo con il montatore di Mantas, Dounia Sichov. "Il film si intitola Mariupolis 2, era fondamentale mostrarlo, l'abbiamo aggiunto", annunciano dal Festival.

Mariupolis 2 sarà proiettato giovedì 19 maggio nel Teatro Buñuel alle 11:30 e venerdì 20 maggio alle 11:00 nel Teatro Agnès Varda per la stampa. Nel 2022, Mantas Kvedaravičius è tornato in Ucraina, nel Donbass, nel cuore della guerra, per stare con le persone che aveva incontrato e filmato nel 2014 e nel 2015. Dopo la sua scomparsa, i suoi produttori e collaboratori hanno messo tutte le loro forze per continuare a trasmettere il suo lavoro, la sua visione e i suoi film. Con enorme forza e sensibilità, Mariupolis 2 descrive la vita mentre continua in mezzo ai bombardamenti e rivela immagini che trasmettono sia la tragedia che la speranza.  

VEDI ANCHE

CANNES 2022

Ad