/ NEWS

La Valle d’Aosta si prepara a svelare la sua anima cinematografica in “Panoramiche. Alla scoperta della Valle del Cinema”, l’11 e 12 giugno ad Aosta, un weekend di eventi per raccontare, per la prima volta in un unico weekend, tutta la proposta cinematografica valdostana. Una fotografia sul panorama dei festival e delle rassegne, sulle location più amate da registi e produttori italiani e internazionali a cura della Film Commission Vallée d’Aoste, con il sostegno della Regione autonoma Valle d’Aosta, del Forte di Bard e il patrocinio del Comune di Aosta. 

Sabato, in Piazza Roncas, un grande evento con presentazioni, performance e proiezioni realizzate dai protagonisti: i festival storici, giunti quest’anno a compiere anniversari importanti – la 25° edizione del Cervino CineMountain e del Gran Paradiso Film Festival, e i 20 anni di Strade del Cinema. Ma anche realtà consolidate e nuove proposte, come il Cactus Film Festival, FrontDoc e ancora AIACE VdA, Associazione Italiana Amici del Cinema d’Essai Valle d’Aosta. Domenica al Cinéma de la Ville dalle ore 17:00 alle 23:00 l’attesa maratona cinematografica con il meglio dei festival e delle rassegne delle ultime edizioni.

Film come Le Otto Montagne, vincitore del Premio Giuria a Cannes una settimana fa, o gli hollywoodiani House of Gucci, Avengers – Age of Ultron, Kingsman the Golden Circle, o italiani come la serie di successo Rocco Schiavone e Diabolik, sono solo alcune delle pellicole che hanno trovato in Valle d’Aosta il loro set ideale. Questa piccola regione rappresenta un unicum in Italia, non solo per le sue location e per l’efficienza della sua Film Commission che la rendono una meta sempre più richiesta da produzioni italiane e internazionali, ma anche per l’importante varietà di festival e rassegne, ognuna con una propria specifica identità, capaci di ritagliarsi un ruolo importante nel panorama nazionale e internazionale. Da ormai diversi anni il cinema è diventato anche un volano turistico per la regione, grazie all’intenso lavoro della Film Commission che, nonostante la crisi degli ultimi due anni e il lungo stop dovuto alla pandemia, ha portato in valle numerose produzioni importanti, nazionali e internazionali. Un’offerta che parte proprio dai festival per finire in un tour alla scoperta dei “luoghi del cinema”, resi famosi dal piccolo e grande schermo.

“Uno dei nostri compiti è cercare di attirare in regione il più alto numero possibile di produzioni audiovisive che possano portare visibilità e benefici in termini turistici, economici, culturali e occupazionali. – afferma Alessandra Miletto, Direttore Film Commission Valle d’Aosta – Forniamo supporto e un’efficace assistenza logistica alle produzioni, grazie anche al sostegno economico del Film Fund, recentemente aumentato con lungimiranza dalla Regione. I risultati sono evidenti, con un trend di produzioni ospitate in Valle in continua ascesa e ingenti ricadute economiche e promozionali. Cerchiamo di seguire da vicino le produzioni di cui riconosciamo il valore, grandi o piccole che esse siano, e lo facciamo insieme ai soggetti istituzionali e ai comuni, con cui abbiamo una stretta collaborazione e che contribuiscono in maniera fondamentale a rendere la nostra regione un territorio sempre più cinema friendly.”

VEDI ANCHE

FILM COMMISSION

Ad